Gioni David Parra – Matterlight – Bladelight

Milano - 14/09/2016 : 20/10/2016

Un focus sul lavoro più recente dell'artista toscano che giunge negli ultimi anni a far dialogare pittura, scultura e installazione.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA ANTONIO BATTAGLIA
  • Indirizzo: Via Ciovasso 5 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 14/09/2016 - al 20/10/2016
  • Vernissage: 14/09/2016 ore 19
  • Autori: Gioni David Parra
  • Generi: personale, arte contemporanea
  • Orari: da martedì a sabato dalle 16 alle 20

Comunicato stampa

Mercoledì 14 settembre 2016, alle ore 19, la Galleria Antonio Battaglia inaugura la mostra personale di Gioni David Parra Matterlight – Bladelight.

Un focus sul lavoro più recente dell'artista toscano che giunge negli ultimi anni a far dialogare pittura, scultura e installazione.
In mostra saranno esposte le opere della serie Matterlight (Materia Luce), termine coniato da Parra per designare il suo impasto materico cromatico; Matterlight oro, oltremare, argento, bianco, nero..


Le installazioni a parete Bladelight sono lame di luce in alcune delle quali l'intervento pittorico, il Matterlight sul marmo svela la manualità artigiana dell'artista a bottega e rimanda alla tradizione della scultura dipinta. La pietra ancora grigia e opaca è concepita dall'artista come sezione spaziale e temporale.
Saranno inoltre esposte la nuove sculture della serie Nocube, per le quali i fondamentali operativi dell'artista restano, come lui stesso dichiara, l'opaco e il lucido, la luce e l'ombra, il pieno e il vuoto.

Catalogo in galleria con testo di Carlo Franza




Gioni David Parra nato in provincia di Pisa nel 1962. .Pittore, scultore e scenografo, Il suo linguaggio composito si presenta intensamente materico giocato sui bassorilievi. Il risultato è un felice accordo tra la sua inquieta creatività e il dinamismo metamorfico delle materie impiegate. Negli anni più recenti i suoi Matterlight e i suoi Pointlight monocromatici hanno caratterizzato le ultime esposizioni nel segno della pittoscultura. L'ultimo suo ritrovato – Bladelight - impiega l'uso di varie pietre, unite agli impasti e alla sua tavolozza. Questo completa un percorso di ricerca andando a coniugare la pittura con la scultura e l'installazione. Tra le opere pubbliche permanenti l'Obelisco di luce (Serravezza, 2015) con i suoi 10 metri di altezza e 2500 chili di stazza in acciaio rappresentano l'apice del suo lavoro. Dopo l'installazione pubblica a Seravezza un secondo Obelisco di Luce di 12 metri di altezza inaugurerà nell'agosto 2016 il Parco Scultura Cannavale-Marazzi a Massignano (Parco Regionale del Conero, Ancona). L'artista vive e lavora tra Viareggio e Lido di Camaiore in provincia di Lucca, collaborando con gallerie prestigiose. Diverse sue opere sono presenti in fondazioni museali e importanti collezioni sia italiane che estere. Negli ultimi due anni ha intrapreso con successo l’esportazione del proprio lavoro in sedi private e museali estere, tra le quali vale ricordare, in tempi recenti, Berlino, Bangkok, Mosca, Londra, Lugano, Engadina, New York. Tra le ultime mostre del 2016 La densità del colore – Pino Pinelli/Sonia Costantini/Domenico D'Oora/Elena Modorati/Gioni David Parra – Palazzo Cuttica, Alessandria.