Gastone Biggi / Luce degli Appennini

Langhirano - 03/07/2021 : 10/10/2021

Il grande dipinto realizzato dal Maestro Gastone Biggi nel 1999 La luce degli Appennini, collocato sulla parete di fondo della Sala del Consiglio Comunale di Langhirano, è stato il motivo ispiratore del progetto “Gastone Biggi. Luce degli Appennini”, promosso dalla Fondazione Gastone Biggi in collaborazione con la Provincia di Parma, il Comune di Colorno e il Comune di Langhirano stesso, nell’ambito delle iniziative di Parma Capitale della Cultura Italiana 2020+21.

Informazioni

  • Luogo: MUNICIPIO DI LANGHIRANO
  • Indirizzo: Piazza Giacomo Ferrari, 1, 43013 - Langhirano - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 03/07/2021 - al 10/10/2021
  • Vernissage: 03/07/2021 ore 18
  • Autori: Gastone Biggi
  • Curatori: Gloria Bianchino
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Da lunedì al sabato 9.30/12:30. Consigliata la prenotazione

Comunicato stampa

Il grande dipinto realizzato dal Maestro Gastone Biggi nel 1999 La luce degli Appennini, collocato sulla parete di fondo della Sala del Consiglio Comunale di Langhirano, è stato il motivo ispiratore del progetto “Gastone Biggi. Luce degli Appennini”, promosso dalla Fondazione Gastone Biggi in collaborazione con la Provincia di Parma, il Comune di Colorno e il Comune di Langhirano stesso, nell’ambito delle iniziative di Parma Capitale della Cultura Italiana 2020+21


L’inaugurazione della mostra a Langhirano è in programma sabato 3 luglio 2021, alle ore 18.00, nella Sala del Consiglio Comunale (piazza Ferrari 5), alla presenza del Sindaco Giordano Bricoli, del Presidente della Fondazione Giorgio Kiaris, della curatrice della mostra Gloria Bianchino e di altre autorità (apertura al pubblico da lunedì 5 luglio al 10 ottobre 2021).
Si potranno ammirare le grandi tele dedicate alle 4 stagioni della Fondazione Biggi, opere dipinte a Langhirano nel 1997 e appartenenti al ciclo delle Icone (dipinte su una superficie sabbiata, che riprendono una tecnica già adoperata da Biggi a fine anni 50 con le opere Storie di ferro, ovvero Le Cancellate); unitamente alle altre di proprietà del Comune di Langhirano, esposte al Centro Culturale (via Battisti, 20) (Graffiti e Iconario di Langhirano).
“Il Comune di Langhirano, terra di grandi tradizioni e di arte – afferma il Sindaco Giordano Bricoli – è da sempre onorato della presenza di Gastone Biggi sul proprio territorio, scelto dal Maestro quale buen retiro per i suoi ultimi vent’anni di vita e produzione artistica. L’Amministrazione comunale è particolarmente lieta di ospitare questa mostra, che punta il riflettore su un esponente di indiscusso valore nell’ambito della storia dell’arte contemporanea”.
“Il progetto Gastone Biggi. Luce degli Appennini curato da Gloria Bianchino – afferma il Presidente della Fondazione Giorgio Kiaris – “si snoda dalla Casa Rossa di Tordenaso, sede della Fondazione e dell’Atelier di Biggi, al Comune di Colorno nell’appartamento del Principe nella Reggia di Colorno (dove sono esposte una cinquantina di opere del Maestro fino al 10 ottobre), al Municipio di Langhirano nella Sala delle Capriate. Prevista inoltre l’esposizione a Sella di Lodrignano, Neviano degli Arduini dell’opera Le illusioni del ciclo Puntocromie, collocata al MUSE Collezione Civica d’Arte Contemporanea (apertura al pubblico dal 25 luglio)”. Una importante occasione per far conoscere nel territorio la Fondazione e le attività culturali sulla figura del Maestro Biggi.