Tre spazi espostivi indipendenti, Casabianca a Bologna, Spazio Morris a Milano e Tesco a Faenza, hanno scelto in quest’occasione espositiva di porsi in sincronia tra loro senza annullare le rispettive differenze e specificità.

Informazioni

Comunicato stampa

FALANSTERIO

da un’idea di Guido Molinari

Un progetto espositivo in tre tempi organizzato dagli spazi indipendenti

Casabianca >Bologna, Spazio Morris >Milano, Tesco >Faenza



Tre spazi espostivi indipendenti, Casabianca a Bologna, Spazio Morris a Milano e Tesco a Faenza, hanno scelto in quest’occasione espositiva di porsi in sincronia tra loro senza annullare le rispettive differenze e specificità. Per chiarire lo spirito che ha accompagnato l’iniziativa si è scelto di prendere in prestito il termine falansterio, coniato dal politologo e filosofo francese Charles Fourier

Il termine indicava la struttura abitativa in cui si svolgeva la vita dei membri di una nuova unità sociale di base. In questo caso non si tratta naturalmente di riprendere alla lettera il complesso e utopico progetto sociale di Fourier, ma più semplicemente di accogliere alcuni stimoli che oggi appaiono di rilievo e attuali se confrontati con la situazione complessiva che coinvolge il mondo dell’arte contemporanea. Attualmente a sollevare l’interesse sono gli aspetti relativi alla definizione di una micro struttura comunitaria, il coinvolgimento delle persone verso un sentire comune e verso un risvegliato senso etico, senza quindi accogliere la rigidità d’impianto che accompagnava la proposta del filosofo. Il fatto poi che il termine indicasse una struttura abitativa dalla quale porre le basi per un nuovo

sentire è un ulteriore aspetto che induce ad una concordanza. I tre spazi in questione infatti portano fortemente con sé la memoria di funzioni precedenti, un fienile, un’abitazione, un garage, trasformati in luoghi espositivi e quindi punti di aggregazione collettiva per un sentire condivisibile.

Si tratta quindi dell’offerta di tre collettive allestite da curatori che hanno organizzato e agito in modo indipendente. Volutamente si è scelto di non proporre un tema agli artisti, per rimarcare uno stato delle cose che di frequente coinvolge proprio il ruolo del curatore. Molto spesso chi opera in uno spazio indipendente si indirizza verso tre soluzioni di frequente in compresenza: invitare artisti emergenti, presentare opere di artisti già affermati che solidarizzano con l’iniziativa ed infine riscoprire artisti che da tempo sono meno visibili o addirittura ignorati. Spesso per il curatore rispondere adeguatamente a queste tre esigenze significa svolgere un ruolo di ricerca e ricognizione del tutto impegnativo.

Presso Clandestino a Faenza si terrà inoltre la presentazione del blog Calamita, che al suo interno contiene i link di alcuni tra i principali spazi alternativi italiani per l’arte contemporanea. L’intento è di dare rilievo alla nutrita programmazione offerta attualmente dagli spazi indipendenti. In un periodo storico caratterizzato dalla crisi economica, la volontà di costruire forme di sinergia alternative e forme di interazione costituisce un punto imprescindibile per chi opera.



CALENDARIO DEGLI EVENTI

Sabato 29 settembre 2012

>MILANO

Spazio Morris – via Luigi Anelli 8

ore 18.00 inaugurazione della mostra Falansterio

sezione curata da Guido Molinari

artisti in mostra

T-Yong Chung, Alessandro Di Pietro, Virginia Clara Gabrielli, Niccolò Morgan Gandolfi, Maurizio

Mercuri, Valerio Nicolai, Marco Samorè, Serena Vestrucci

Fino a giovedì 1 novembre

giovedì e sabato dalle 16 alle 19 o su appuntamento

info: 347.0035322 / [email protected]

www.spaziomorris.com

Domenica 30 settembre 2012

>BOLOGNA

Casabianca – via Pepoli 12, Zola Pradosa (BO)

ore 11.00 inaugurazione della mostra Falansterio

sezione curata da Anteo Radovan con la collaborazione di Massimo Marchetti

artisti in mostra

Giorgio Guidi, Lucia Leuci, Marta Pierobon, Emanuele Serafini

Fino a giovedì 18 ottobre

visite su appuntamento

info: 347.2627442 / [email protected]

www.casabianca12.it

>FAENZA

Tesco – vicolo Vergini 13

ore 18.00 inaugurazione della mostra Falansterio

sezione curata da Daniela Lotta

artisti in mostra

Gaia Carboni, Silvia Chiarini, Andrea Magnani, Simone Tosca

Fino a giovedì 1 novembre

visite su appuntamento

info: 329.9857432 / [email protected]

http://tesco-faenza.blogspot.it/

>a seguire dalle ore 21.00 festa Falansterio

live set di Digi G’Alessio

Clandestino – Viale Baccarini 21

durante la serata presentazione del blog Calamita che contiene i link di alcuni tra i principali

spazi alternativi italiani per l’arte contemporanea