Feste ducali

Venezia - 24/02/2012 : 06/05/2012

In esposizione le preziose stampe disegnate da Canaletto e incise da Giambattista Brustolon, opere molto note anche al grande pubblico, i cui soggetti, in gran parte ambientati proprio a Palazzo Ducale, possono essere letti anche attraverso le originali matrici in rame, provenienti dal Museo Correr, dove oggi sono conservate.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO DUCALE
  • Indirizzo: San Marco 1 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 24/02/2012 - al 06/05/2012
  • Vernissage: 24/02/2012
  • Autori: Canaletto, Giambattista Brustolon
  • Generi: collettiva, disegno e grafica
  • Orari: fino al 31 marzo 8.30/17.30 (ingresso fino alle 16.30); dal 1 aprile 8.30/19 (ingresso fino alle 18)

Comunicato stampa

La prima delle esposizioni Dossier di Palazzo Ducale, in apertura il 24 febbraio 2012, sarà dedicata alle Feste Ducali: in esposizione le preziose stampe disegnate da Canaletto e incise da Giambattista Brustolon, opere molto note anche al grande pubblico, i cui soggetti, in gran parte ambientati proprio a Palazzo Ducale, possono essere letti anche attraverso le originali matrici in rame, provenienti dal Museo Correr, dove oggi sono conservate



La Sala della Quarantia nova civil, posta tra le immense sale del Maggior Consiglio e dello Scrutinio, laddove si svolgeva ai massimi livelli la vita politica e amministrativa della Repubblica, sarà il fulcro della mostra in cui sono esposte una decina di feste ducali in duplice “fattura”: colte dalla penna geniale di Canaletto (1697-1768) e trasferite su rame con grande abilità dal bulino di Giambattista Brustolon (1716ca-1796), quindi tradotte su stampa.

La minuziosa e sapiente cura nei dettagli, la grandiosità delle scene raffigurate e gli originali punti di vista che presentano con grande qualità ogni particolare – abiti, edifici, arredi, imbarcazioni – ci restituiscono i fasti, la vitalità culturale e la sapienza della Venezia antica, contribuendo in modo determinante alla straordinaria fortuna artistica ed editoriale che questa celeberrima serie ebbe per quasi due secoli.

Proprio da queste preziose matrici furono stampate, a far data dal 1768, anno della prima edizione curata dal veneziano Lodovico Furlanetto – uno dei più celebri editori e mercanti di stampe del tempo – e fino alla metà dell’800, queste straordinarie opere grafiche, che bene raccontano la vita istituzionale veneziana e che ebbero enorme diffusione in tutta Europa.

Tutte le mostre Dossier saranno realizzate con opere provenienti dai vasti e articolati fondi della Fondazione dei Musei Civici di Venezia.