Evni

Brescia - 23/11/2012 : 23/11/2012

Residenza Idra è la location per una performance di arte contemporanea che strizza l’occhio al Design. E’ un luogo dove di solito si fa sperimentazione artistica, e quindi uno spazio che si è ritenuto adatto alla presentazione del progetto.

Informazioni

Comunicato stampa

EVNI

“Un Evento Vivificante Non Identificato permette alla cose di prendere vita assumendo altre forme. Gli oggetti prendono a muoversi in simbiosi con le passioni dei possessori di questi oggetti. L’Evento appare inspiegabile. Si iniziano a studiare le persone, i loro vissuti ed i legami instaurati tra persone ed oggetti. Umberto Dattola viene cooptato dal comitato scientifico di studio del fenomeno

Ne viene fuori una appassionata ricerca sul sentimento delle cose: …gli oggetti non possono che amarci di un amore particolarissimo, quasi un riflesso del nostro, ma filtrato dall’essenzialità e dalla verità che solo essi, spogliati dalle nostre debolezze, possono esprimere. Da questa intuizione riescono sculture di mobili che modificano le forme alzandosi verso il cielo, con gambe lunghissime. ad esse si accompagna in una performance narrativa, la storia dei vissuti delle persone colpite da EVNI, in diretta relazione con gli oggetti delle sculture.”

Questa in breve è la presentazione della installazione che si terrà Venerdì 23 Novembre in Vicolo delle Vidazze a Brescia. Residenza Idra è la location per una performance di arte contemporanea che strizza l’occhio al Design. E’ un luogo dove di solito si fa sperimentazione artistica, e quindi uno spazio che si è ritenuto adatto alla presentazione del progetto.

Durante la performance più linguaggi artistici vengono proposti: opere di arte contemporanea in legno, narrazione di vissuti, design con lo studio di mobili che cambiano forma e utilizzo della tecnologia attraverso i codici QR per permettere al visitatore di approfondire la visita e continuarla a casa.

Ne riesce una performance attraverso oggetti che si alzano verso l’alto con gambe lunghissime e che si pongono in diretta relazione con le storie che narrano del fattore scatenante L’Evento Vivificante Non Identificato EVNI.