Eugenia Vanni – Il vero colore del cielo

Nuoro - 30/10/2015 : 14/02/2016

Il progetto Il vero colore del cielo, di Eugenia Vanni, rientra un percorso di riflessione, avviato dall’artista nel 2008, sui possibili modi di applicazione e di sviluppo delle attività manuali professionali.

Informazioni

  • Luogo: MAN - MUSEO D'ARTE DELLA PROVINCIA DI NUORO
  • Indirizzo: Via Sebastiano Satta 27 - 08100 - Nuoro - Sardegna
  • Quando: dal 30/10/2015 - al 14/02/2016
  • Vernissage: 30/10/2015 ore 19
  • Autori: Eugenia Vanni
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Il MAN è aperto tutti giorni della settimana (feste comprese) tranne il lunedì. Orario invernale : 10:00/13:00 - 15:00/19:00
  • Biglietti: Intero: 3,00 euro Ridotto: 2,00 euro (dai 18 ai 25 anni) Gratuito: under 18 e over 65. Gratuito: prima domenica del mese Biglietto unico MAN/TRIBU: 4,00 euro

Comunicato stampa

Il progetto Il vero colore del cielo, di Eugenia Vanni, rientra un percorso di riflessione, avviato dall’artista nel 2008, sui possibili modi di applicazione e di sviluppo delle attività manuali professionali. L’obiettivo dell’artista è di dilatare il potenziale delle conoscenze specifiche attraverso il compimento di esperienze di tipo estetico, secondo un processo di trasposizione delle abilità e di annullamento degli usi funzionali.In continuità con questo percorso, la project room del museo sarà trasformata in un atelier di pittura, un laboratorio aperto di condivisione di saperi e di studio di nuove prospettive non convenzionali



Il laboratorio, che si svolgerà al MAN dal 23 al 25 ottobre, vedrà il coinvolgimento di professionisti di diversi settori, estranei al mondo dell’arte (chirurghi, cuochi, estetisti…). Le persone coinvolte saranno invitate ad affrontare il tema del ritratto e a realizzare opere di natura ambigua, non identificabili né con il lavoro di un professionista, né con quello di un dilettante, esprimendo piuttosto l’essenza, la qualità, delle specifiche abilità manuali. I manufatti realizzati saranno presentati nelle sale del museo a partire dal 30 ottobre insieme a una selezione di opere dell’artista.

Il lavoro di Eugenia Vanni si configura come un’articolata riflessione sulla pittura, un’analisi in cui il “saper fare” diventa oggetto di un’indagine allargata sulle tecniche e sui processi. Ecco che i tradizionali procedimenti artistici- dall’imprimitura al piano di argilla per bassorilievo – da strumento si fanno soggetto del dipinto. I passaggi intermedi, dei quali solitamente non rimane traccia, diventano i protagonisti di opere anomale, in cui la pittura, illusione del reale, diventa una seconda realtà in cui credere.

Il lavoro di Eugenia Vanni, presentato dalla Galleria Fuoricampo, è stato selezionato dal Museo MAN in occasione di Art Verona 2014, nell’ambito del progetto Level Zero, a cui hanno aderito dieci tra i più importanti musei d’arte contemporanea italiani.

Eugenia Vanni (Siena, 1980) ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Firenze e la NABA di Milano. Tra le mostre più recenti: Rinvia la mia partenza, Museo Internazionale e Biblioteca della Musica, Bologna 2015; Barbecue, Galleria Riccardo Crespi, Milano 2014; Sturm und drang, Museo Marino Marini, Firenze 2012; Cartabianca-Firenze, Museo di Villa Croce, Genova 2012.