Emanuele Scorcelletti – Visioni

Macerata - 01/04/2022 : 07/04/2022

Lo sguardo dell'anima sul paesaggio marchigiano di Emanuele Scorcelletti e degli allievi dell'Accademia di Belle Arti di Macerata.

Informazioni

Comunicato stampa

Dopo il workshop promosso dall’Accademia di Belle Arti di Macerata indirizzato a undici gruppi di allievi dei corsi di Scenografia, Fotografia e Multimediale con il fotografo Emanuele Scorcelletti dal titolo “VISIONI”, Lo sguardo dell’anima sul paesaggio marchigiano, tenutosi dal 14 al 18 Marzo 2022, e dopo l’incontro pubblico artista, studenti e cittadinanza dello scorso 18 marzo presso il Cinema Italia di Macerata, il venerdì 1 Aprile presso la GABA.MC alle ore 16.00 inaugura l’ esposizione fotografica che unisce gli scatti dell’artista e i lavori degli allievi partecipanti al workshop



Tale spaccato si affianca al progetto “Elegia fantastica” che raccoglie dieci anni di lavoro del fotografo Emanuele Scorcelletti, e sarà esposto presso la Civica Pinacoteca di Jesi. L’allestimento della mostra è progettato e realizzato in collaborazione con la Scuola di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, mentre i laboratori scenografici della Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi hanno l’incarico di occuparsi della loro installazione.


BIOGRAFIA
Emanuele Scorcelletti, di padre jesino e madre friulana, francese d’adozione, è un fotografo italiano conosciuto a livello internazionale per le fotografie dedicate alle star del cinema e della moda. Si forma all’Institut Nationale Photographie et Cinématographie a Bruxelles, fa parte dell’agenzia Gamma dal 1989 al 2009, attualmente lavora come freelance. Nel 2003, una sua foto scattata nel backstage del Festival di Cannes, viene premiata con il World Press Photo Contest per la categoria Arti e Cultura. La sua ricerca fotografica è indirizzata verso progetti a carattere sociale tra i quali il reportage “Spirits of the trees” dedicato ad un programma di piantumazione nella regione del Tamil Nadu (India). Nel 2010 la rivista ELLE gli commissiona gli “Stati generali della donna” progetto che era stato realizzato in passato da Henri Cartier-Bresson. Negli anni 2000 inizia un lavoro fotografico di indagine sul rapporto dell’uomo con la natura da dove nasce la serie “Equus” inserita nel 2017 nell’ambito del Festival Photo Gacilly. www.scorcelletti.com