Edoardo Fornaciari – Successioni Numeriche

Polesine Parmense - 02/12/2012 : 31/12/2012

L’infinito dell’universo e il finito della quotidianità sembrano legarsi tra loro attraverso i numeri. Un’invenzione umana che rappresenta in modo scientifico ciò che l’uomo non riuscirebbe diversamente a razionalizzare, e se ci si pensa la quotidianità è un ripetersi di diverse “Successioni numeriche”.

Informazioni

  • Luogo: RELAIS ANTICA CORTE PALLAVICINA
  • Indirizzo: Strada del Palazzo Due Torri, 3 - Polesine Parmense - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 02/12/2012 - al 31/12/2012
  • Vernissage: 02/12/2012 ore 17.30
  • Autori: Edoardo Fornaciari
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: sarà visitabile il sabato e la domenica dalle 10 alle 19, gli altri giorni dalle 16 alle 19. Sempre su prenotazione.
  • Uffici stampa: ELLA STUDIO

Comunicato stampa

’infinito dell’universo e il finito della quotidianità sembrano legarsi tra loro attraverso i numeri. Un’invenzione umana che rappresenta in modo scientifico ciò che l’uomo non riuscirebbe diversamente a razionalizzare, e se ci si pensa la quotidianità è un ripetersi di diverse “Successioni numeriche”


Per la rassegna Il Letterario Po – mostre, incontri, lezioni, cibi e persone - semestre di eventi che trasformano l’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR) in un vero e proprio centro di promozione culturale e di valorizzazione del territorio – inaugura il 2 dicembre 2012, alle 17.30, “Successioni Numeriche” la mostra di Edoardo Fornaciari che include 20 immagini la cui scelta è concepita in funzione della ripetitività del soggetto fotografato, sia esso inerente alla sfera del cibo, del mondo animale, delle arti e dei mestieri o, ancora, dei mezzi di trasporto e dell’architettura. Le fotografie esposte, firmate, numerate e datate, sono in vendita.
Nato a Parma nel 1952, Edoardo Fornaciari è fotogiornalista che ha spaziato dalla cronaca sportiva al terrorismo, firmando, tra le altre, la copertina del settimanale americano Time in occasione delle esequie di Tito a Belgrado e del francese Paris Match in occasione della strage di Fiumicino. Tornato a Parma, realizza servizi fotografici “corporate”, promozionali e pubblicitari per aziende in massima parte “alimentari” alternando questa attività sedentaria a più entusiasmanti reportage geografici e culturali nel mondo (Panorama Travel).Particolarmente fortunata è stata una sua recente serie di ritratti di rappresentanti dei mestieri e della società civile. Sull’onda delle nuove tendenze della fotografia, propone immagini destinate al collezionismo e all’arredamento di interni.