D’azzurro rosso e argento. Il linguaggio dell’araldica e lo stipo dei Wolkenstein

Trento - 17/12/2021 : 27/02/2022

La mostra, curata da Walter Landi, si svilupperà in due sezioni, la prima dedicata alla storia di Castel Trostburg. La seconda sezione sarà riservata interamente allo stipo e alle sue caratteristiche uniche.

Informazioni

  • Luogo: CASTELLO DEL BUONCONSIGLIO
  • Indirizzo: Via Bernardo Clesio 5 - Trento - Trentino-Alto Adige
  • Quando: dal 17/12/2021 - al 27/02/2022
  • Vernissage: 17/12/2021 su invito
  • Generi: arte antica, arte moderna
  • Orari: ore 9.30 - 17.00 eccetto ogni sabato e domenica del mese di dicembre e da sabato 18 dicembre a domenica 9 gennaio 2022, orario 9.30 – 18.00 / *aperture straordinarie: 1 gennaio 2022 dalle ore 11.00 alle ore 17.00, i lunedì festivi: lunedì 5 aprile, lunedì 1 novembre, lunedì 6 dicembre, e tutti i lunedì dal 2 al 30 agosto / Chiuso i lunedì non festivi e il 25 dicembre

Comunicato stampa

Da anni di proprietà del Castello del Buonconsiglio – Musei e collezioni provinciali della Provincia autonoma di Trento, la collezione dei conti Wolkenstein-Trostburg è costituita da un’importante quadreria, con opere d’arte e mobilio che vanno dai primi del Seicento a fine Ottocento.
Fra i mobili spicca un interessante stipo risalente al 1610 circa, la cui rilevanza storica e storico-artistica è data dalla grande varietà di stemmi che ne adornano le ante e i cassetti, facendone uno dei testimoni più interessanti dell’autocoscienza familiare della nobiltà del tempo. La mostra, curata da Walter Landi, si svilupperà in due sezioni


La prima dedicata alla storia di Castel Trostburg, soprattutto in merito agli ampliamenti e agli ammodernamenti apportati dal conte Engelhard Dietrich e alla storia familiare dei conti Wolkenstein-Trostburg fino all’epoca di Engelhard Dietrich e di sua moglie Ursula, con un breve sguardo agli sviluppi successivi.
La seconda sezione sarà riservata interamente allo stipo e alle sue caratteristiche uniche, strettamente connesse agli interessi della coppia anche dal punto di vista dell’araldica e della storia familiare.