Daniele Galliano – Follia Sacra

Cavour - 01/11/2017 : 07/01/2018

La personale di Galliano presso l’Abbazia, allestita negli spazi privilegiati della suggestiva cripta, fa interagire le opere contemporanee con il passato del luogo.

Informazioni

Comunicato stampa

Il complesso monastico di Santa Maria di Cavour con la compostezza millenaria dell’Abbazia benedettina è la splendida cornice in cui è allestita la mostra Follia Sacra di Daniele Galliano, artista di rilievo del panorama artistico contemporaneo. Il dialogo tra la contemporaneità artistica e i luoghi del passato, in questo caso con la straordinarietà del complesso abbaziale è un elemento di prestigio che va ad arricchire di una valenza culturale il fiorente tessuto cavourese



La personale di Galliano presso l’Abbazia, allestita negli spazi privilegiati della suggestiva cripta, fa interagire le opere contemporanee sfiorando la spiritualità e attivando esperienze umane che parlano dell’uomo con le sue vicende non solo terrene. Le tele in mostra raccontano di volti, il volto come specchio dell’anima dell’artista che appare e scompare come fosse una proiezione di luci che (s)velano i segni che costruiscono le immagini, in una dimensione sospesa tra sogno e veglia, sulla soglia tra luce e tenebre. Volti che prendono forma attraverso pennellate gestuali, frutto di uno sguardo empatico di ciò che abbiamo dinanzi: in questi autoritratti sembra quasi esserci tutta la “folla” che una sola persona può contenere dentro di sé con le proprie esperienze di vita vissuta. Dipinti in cui si mescolano la dimensione figurativa e quella astratta, nei quali riconoscere la bellezza dell’essere umano che passa attraverso l’esperienza di vivere, l’arte di un artista che crea meravigliose visioni spingendosi lucidamente al limite delle cose per scoprire la poesia racchiusa in esse.

Invitiamo la folla di visitatori a scendere nel sottosuolo della chiesa landolfiana, a varcare la soglia per entrare in contatto con le opere e partecipare al rito collettivo dell’arte di Daniele Galliano. L’artista attraverso Follia Sacra ci farà compiere un viaggio catartico alla scoperta della luce che, nonostante le molteplici ombre che si celano in noi, illuminerà il nostro cammino di un bagliore verso nuova conoscenza di sé e del mondo a cui apparteniamo, come solo l’arte sa fare.

Le opere di Daniele Galliano nella cripta dell’Abbazia di Santa Maria...

Nella cripta di un’abbazia benedettina risalente all’anno mille, dove si trova il più antico altare del territorio piemontese, si compie il rito collettivo dell’artista Daniele Galliano. Un viaggio catartico che ripopola il complesso monastico abbandonato da decenni.