contemporary locus 9

Bergamo - 17/10/2015 : 15/11/2015

contemperary locus – luoghi riscoperti dall’arte contemporanea – presenta un nuovo progetto espositivo all’interno dell’Edificio 1 (palazzina uffici) dell’Area Tesmec, imponente area industriale dismessa, alle porte di Bergamo.

Informazioni

Comunicato stampa

contemperary locus – luoghi riscoperti dall’arte contemporanea – presenta un nuovo progetto espositivo all’interno dell’Edificio 1 (palazzina uffici) dell’Area Tesmec, imponente area industriale dismessa, alle porte di Bergamo.

contemporary locus in questi anni ha svelato al pubblico, attraverso il lavoro di artisti contemporanei, luoghi antichi, nascosti o dimenticati della città di Bergamo. Con questo nono progetto l’associazione si impegna su un’area della periferia urbana, un vaso complesso industriale in disuso che precede spazi commerciali e disordinate urbanizzazioni, ma che si affaccia su una delle zone verdi più qualificate del territorio

L’area, con la sua energia carica di memorie e voci, oltre a rappresentare concretamente una condizione post industriale, sollecita l’esigenza di individuare funzioni e qualificazioni innovative solo in parte avviate da laboratori e co-working che iniziano a colonizzare l’area.

contemporary locus 9 a cura di Paola Tognon, invita a lavorare in questo luogo un duo di artisti, Marie Cool e Fabio Balducci (1961, Valenciennes – Francia; 1964, Ostra AN, Italia. Vivono e lavorano tra Francia, Germania ed Italia) che da vent’anni di distingue a livello internazionale per un lavoro fortemente caratterizzato sul piano teorico delle pratiche artistiche e dei dispositivi.
Per questa occasione Cool e Balducci si impegnano a comporre un progetto site specific che torna a far vivere,attraverso un distillato di opere e azioni, agite in prima persona, parte dei ritmi di lavoro dell’Edificio 1 – ex palazzina uffici – nell’Area Tesmec, oggi dismesso.
Per 2 settimane, per 8 ore al giorno, e solo nei giorni feriali, (28 settembre – 11 ottobre), gli artisti aprono l’Edificio 1 con azioni continuative e dal vivo, accanto alla proiezione di apposite parti del film in produzione. Con o senza visitatori i due artisti “svolgono il loro lavoro” dentro uno spazio che è in contemporanea opera, palazzina uffici, spazio espositivo, luogo di lavoro. Dal 12 ottobre al 15 novembre invece l’area ospita la seconda parte della mostra di Cool e Balducci che attraverso video documentazioni, installazioni e immagini traccia un percorso nell’opera degli artisti.