Contemporary locus 3

Bergamo - 21/09/2012 : 11/11/2012

Con la terza tappa espositiva, il progetto contemporary locus - luoghi riscoperti dall'arte contemporanea prosegue all'interno delle sale dell'ex Hotel Commercio, situato nel centro della città di Bergamo.

Informazioni

  • Luogo: EX HOTEL COMMERCIO
  • Indirizzo: Via Torquato Tasso 88, Bergamo - Bergamo - Lombardia
  • Quando: dal 21/09/2012 - al 11/11/2012
  • Vernissage: 21/09/2012 ore 18
  • Autori: Vlad Nancă, Francesca Grilli
  • Curatori: Paola Tognon, Paola Vischetti
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale
  • Orari: venerdì 16.00-19.30 / sabato 10.00-12.00; 16.00-19.30 / domenica 10.00-13.00* *per info e visite speciali: Guendalina Damone - Coordinatrice del Progetto
  • Sito web: http://www.contemporarylocus.it
  • Patrocini: Con la collaborazione di: The Blank, Bergamo - www.theblank.it Fondazione Istituti Educativi di Bergamo Con il patrocinio di: Comune di Bergamo Assessorato alla Cultura e Spettacolo Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bergamo Camera di Commercio, Bergamo Con il contributo di: Camera di Commercio, Bergamo

Comunicato stampa



contemporary locus 3 - Francesca Grilli, Vlad Nanca
ex Hotel Commercio
a cura di Paola Tognon
con la collaborazione di Paola Vischetti

21 settembre - 11 novembre 2012
Inaugurazione: venerdì 21 settembre 2012 ore 18.00

ex Hotel Commercio
Via Torquato Tasso 88, Bergamo

contemporary locus 3 con gli artisti Francesca Grilli e Vlad Nanca e l’inedita apertura degli spazi dell’ex Hotel Commercio, prosegue il percorso di connessione tra arte contemporanea e tessuto urbano



Con la terza tappa espositiva, il progetto contemporary locus – luoghi riscoperti dall’arte contemporanea prosegue dal 21 settembre all’interno delle sale dell’Ex Hotel Commercio, situato nel centro della città di Bergamo.
contemporary locus, progetto a cura di Paola Tognon con la collaborazione di Paola Vischetti, nasce con l’intento di creare connessioni tra arte contemporanea e tessuto urbano aprendo luoghi segreti, dimenticati o dismessi della città. Gli artisti italiani e stranieri invitati a partecipare al progetto, rappresentano aspetti diversi della ricerca visuale contemporanea intervenendo all’interno degli spazi con lavori site specific e con opere appositamente scelte.
contemporary locus si compone di un ciclo espositivo allestito in tre luoghi diversi e quasi invisibili della città di Bergamo: il Luogo Pio Colleoni, la Cannoniera di San Giacomo e l’ex Hotel Commercio.
Per ciascuna sede il team curatoriale ha scelto di coinvolgere artisti il cui lavoro potesse trovare echi e corrispondenze con i luoghi prescelti, con la loro storia e la loro condizione di segretezza o dismissione e più
in generale con il concept stesso del progetto. Per contemporary locus 3 gli artisti Francesca Grilli e Vlad Nanca si confronteranno con gli spazi dismessi da circa 10 anni dell’ex Hotel Commercio, forse il più antico luogo di accoglienza della città, da sempre dentro il perimetro del monastero di Santo Spirito.

L’ex Hotel Commercio, chiuso ufficialmente al pubblico dal 2004, fa parte dell’antico complesso conventuale di S. Spirito che risale al XIV secolo. Nel 1311 furono fondati e affidati all’ordine dei Padri Celestini il monastero, la chiesa e l’annesso ospedale e ricovero; due secoli dopo si registra l’allontanamento dei Celestini sostituiti dai Canonici Regolari Lateranensi.
Delle opere eseguite in questo periodo, si conservano ancora oggi con evidenza i due chiostri adiacenti alla chiesa che hanno subito profonde trasformazioni nel corso del Rinascimento per opera dell’architetto Pietro Isabello detto Abano (1490-1550) al quale si deve anche la facciata dell’ex Hotel Commercio. Nel 1730-1740 nella chiesa, già ricca di capolavori come la pala d'altare di Lorenzo Lotto, vengono realizzati dal Caniana importanti lavori che insieme a quelli del 1850 ne hanno ampliato il presbiterio e il coro, mentre gli spazi del convento ospitavano l’Orfanotrofio dei Poveri di S. Martino.


Degli affreschi e delle pitture del convento si sono salvati solo quelli che decoravano la foresteria all’interno delle sale dell’ex Hotel Commercio allora denominato Hotel Elefante, ora di proprietà della Fondazione Istituti Educativi di Bergamo.
La sede dell’esposizione, al piano terra dell’antica foresteria e poi hotel, si compone di tre ampie sale precedute da una hall d’ingresso fronte strada, che presentano quasi inalterate le antiche strutture cinquecentesche sulle quali si registra però la traccia delle più recenti funzioni di ospitalità.
Le sale si aprono su un antico cortile invisibile da decenni: altro luogo segreto ora svelato, che riconduce al periodo medievale del complesso di S. Spirito.


Francesca Grilli e Vlad Nanca sono gli artisti invitati a operare negli spazi dell’ex Hotel Commercio per proporre una nuova relazione con il luogo e con la sua storia accompagnando il visitatore nelle stanze abbandonate dell’ex Hotel Commercio per il progetto contemporary locus 3.
Artista multidisciplinare, filmaker e perfomer, Francesca Grilli (Bologna, 1978), italiana d’origine e attiva nel panorama europeo, si distingue per una ricerca che riflette i temi del tempo e della sua ciclicità inafferrabile, della memoria e, attraverso le sue tracce orali, della testimonianza. I suoi lavori, caratterizzati da una profonda lucidità analitica che si trasforma in evocazione narrativa, coinvolgono lo spettatore in un percorso riflessivo, partecipativo e autoreferenziale. L’attività performativa che l’artista progetta e struttura con un’attenzione quasi totalizzante gioca nella produzione di Francesca Grilli un ruolo cruciale che è completamento, visualizzazione e concretizzazione temporanea della sua ricerca.
Vlad Nanca (Bucharest – RO, 1979), artista visuale riconosciuto oltre i confini del paese d’origine, ha un profondo interesse nei confronti dell’oggettività delle forme scultoree, come testimoniato dai suoi lavori più recenti. Il senso di sobrietà e rigore con i quali l’artista trasforma gli oggetti di vita quotidiana e condizione comune, grazie a un’accurata scelta e mimesi dei materiali, costruisce il suo specifico ed essenziale alfabeto. Altro elemento che caratterizza la produzione di Vlad Nanca è la sproporzione che talvolta contraddistingue una scultura molto vicina a quella minimalista ma carica di un’ironia pungente. Gli oggetti che l’artista ricompone da funzioni comuni sono spesso proposti come ready-made che restituiscono la lettura di codici sociali.

Per contemporary locus 3 Francesca Grilli produce un nuovo lavoro site specific dedicato al richiamo sonoro di una delle “voci più antiche” della città di Bergamo. Parallelamente sono in fase di strutturazione due performance che saranno simbolicamente realizzate all’apertura e alla chiusura della mostra.
Vlad Nanca produce invece nuovi lavori site specific negli spazi dismessi dell’ex Hotel Commercio trasformando gli oggetti e i segni, legati alle più recenti funzioni di accoglienza, in sculture minimali o pitture che potranno essere partecipate dal pubblico.

La compresenza di Grilli e Nanca in contemporary locus 3 vuole essere la terza testimonianza contemporanea – dopo Anna Franceschini e Steve Piccolo, Huma Bhabha e Francesco Carone - di culture e pratiche artistiche differenti che riattivano e interpretano luoghi dismessi o segreti.







contemporary locus è un progetto di connessione tra gli artisti coinvolti e gli spazi interpretati, cioè tra presente e passato, ma è anche un esperimento di connessione in rete del progetto, grazie al dialogo stabilito con le nuove tecnologie.
Su App Store è disponibile la app gratuita di contemporary locus per iPhone/iPad, realizzata da Elisa Bernardoni, e distribuita in italiano e in inglese. La app, oltre ad essere mezzo di orientamento, è strumento innovativo che offre una nuova modalità di recezione del progetto espositivo. Per ciascuna delle tre esposizioni è stata progettata una app specifica che, accanto alle informazioni logistiche contiene approfondimenti aggiornati dedicati alle opere, agli artisti, alla storia dei luoghi e dei suoi visitatori.
In questa direzione la app di contemporary locus è forse la prima applicazione creata per un ciclo di esposizioni d’arte contemporanea con l’obiettivo di offrire una nuova modalità di recezione del progetto e raggiungere un pubblico allargato, nazionale e internazionale. Una modalità di fruizione, mediata dalla tecnologia, che accresce quella pratica di svelamento già insita nel progetto curatoriale.

Parallelamente le notizie e gli aggiornamenti di contemporary locus sono disponibili sul sito www.contemporarylocus.it, sulle pagine dedicate di Twitter e Facebook, intesi come canali di partecipazione al progetto. Su Flickr sono pubblicate invece una selezione di fotografie realizzate da Maria Zanchi e Simone Montanari sulle diverse fasi del progetto, sugli artisti e sulle opere.
Infine su Vimeo sono disponibili i video realizzati da Beatrice Marchi e Marco Chiodi: libera interpretazione e nuova ipotesi di svelamento sui luoghi e sulle esposizioni contemporary locus 1 – 2 – 3.



















Gli appuntamenti passati:
contemporary locus 1 - Huma Bhabha, Francesco Carone
Luogo Pio della pietà, Istituto Bartolomeo Colleoni, Bergamo
27 maggio - 22 luglio 2012

contemporary locus 1 è stata la prima tappa espositiva del progetto che ha visto la riapertura del Luogo Pio
Colleoni situato nella medievale Bergamo Alta, in cui hanno trovato spazio le opere di Huma Bhabha e di Francesco Carone che ha realizzato un ciclo di opere site-specific.
Il Luogo Pio Colleoni fu fondato nel 1466 dal condottiero Bartolomeo Colleoni: l’antica e originale relazione tra architettura, pittura e scultura, la storia della sua fondazione e il ruolo che oggi svolge, come archivio dell’“Istituto Bartolomeo Colleoni” e luogo di conservazione del suo patrimonio artistico, ne fanno uno degli spazi segreti più intensi di Bergamo.
Le due sale più antiche, situate a piano terra e caratterizzate da un apparato decorativo con opere d’arte di notevole rilevanza, hanno ospitato i lavori di Huma Bhabha (1962), artista pakistana che vive e lavora a New York e Francesco Carone (1975), artista senese che vive e opera nel territorio d’origine.
La compresenza di Bhabha e Carone in contemporary locus 1 è stata testimonianza contemporanea di culture e pratiche artistiche differenti, che immerse in uno spazio segreto, quale il luogo Pio Colleoni, si sono unite in un singolare dialogo con il passato.


contemporary locus 2 – Anna Franceschini e Steve Piccolo
Cannoniera San Giacomo, Città Alta, Bergamo
29 luglio – 9 settembre 2012

Per contemporary locus 2 gli artisti Anna Franceschini e Steve Piccolo si sono confrontati con gli spazi della Cannoniera di San Giacomo.
La Cannoniera di San Giacomo fa parte del complesso monumentale delle Mura Venete, una delle più importanti testimonianze italiane dell’architettura militare del Cinquecento. Oggi la Cannoniera di San Giacomo è preclusa al pubblico, che può accedervi solo in occasione delle visite guidate organizzate dal Gruppo Speleologico Bergamasco Le Nottole.
La sua vasta e profonda struttura interna, sia in blocchi di pietra sia in cemento, caratterizza il luogo come spazio misterioso e segreto, difficile da decifrare e percepire nella sua interezza e per questo di potente suggestione.
Anna Franceschini e Steve Piccolo sono stati gli artisti invitati a operare all’interno della Cannoniera di San Giacomo per proporre una dimensione di svelamento attraverso percezioni distinte nel visitatore che con passi incerti si è addentrato nello spazio buio e segreto della Cannoniera per il progetto contemporary locus
2.









contemporary locus
luoghi riscoperti dall’arte contemporanea
a cura di Paola Tognon
con la collaborazione di Paola Vischetti

contemporary locus 1 - LUOGO PIO COLLEONI, Bergamo
27 maggio - 22 luglio 2012
contemporary locus 2 - CANNONIERA DI SAN GIACOMO, Bergamo
29 luglio - 9 settembre 2012
contemporary locus 3 - EX HOTEL COMMERCIO, Bergamo
21 settembre - 11 novembre 2012

contemporary locus 3 – Francesca Grilli e Vlad Nanca
ex Hotel Commercio
Via Torquato Tasso 88, Bergamo
21 settembre – 11 novembre 2012
Inaugurazione: venerdì 21 settembre 2012 ore 18.00

orari d'apertura: venerdì 16.00-19.30 / sabato 10.00-12.00; 16.00-19.30 / domenica 10.00-13.00*
*per info e visite speciali: Guendalina Damone - Coordinatrice del Progetto
[email protected]

Con la collaborazione di:
The Blank, Bergamo - www.theblank.it
Fondazione Istituti Educativi di Bergamo

Con il patrocinio di:
Comune di Bergamo Assessorato alla Cultura e Spettacolo
Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bergamo
Camera di Commercio, Bergamo

Con il contributo di:
Camera di Commercio, Bergamo

Progetto media a cura di Sumeno srl - www.sumeno.com
Per informazioni e supporto: Elisa Bernardoni - [email protected]

Visual design a cura di Elisabetta Brignoli - www.2caffe.it

Fotografia Maria Zanchi, Simone Montanari
Video spazi e progetti espositivi Beatrice Marchi, Marco Chiodi

Per ulteriori informazioni:
Alice Panti - Responsabile Ufficio stampa

Francesca Ceccherini - Ufficio stampa
cell. +39 3497903295
[email protected]