Come fare

Milano - 28/11/2012 : 28/11/2012

Il quinto incontro della stagione autunnale della rassegna dei Mercoledì da NABA s’intitola “Come fare”, a cura del Dipartimento di Design e promosso dal Biennio Specialistico in Design con indirizzo in Product Design, diretto da Marco Ferreri. L’incontro sarà una conversazione tra Stefano Micelli, economista/scrittore del “fare da sé”, Zoe Romano e Ugo La Pietra.

Informazioni

Comunicato stampa

Prosegue la VI edizione dei Mercoledì da NABA, la rassegna culturale promossa dalla Nuova Accademia di Belle Arti di Milano e realizzata in collaborazione con i Direttori delle Scuole e Dipartimenti.

Il quinto incontro della stagione autunnale della rassegna dei Mercoledì da NABA s’intitola “Come fare”, a cura del Dipartimento di Design e promosso dal Biennio Specialistico in Design con indirizzo in Product Design, diretto da Marco Ferreri.
L’incontro sarà una conversazione tra Stefano Micelli, economista/scrittore del “fare da sé”, Zoe Romano e Ugo La Pietra

Saranno messi a tema i modi e le ragioni del loro agire, i punti di contatto e le diversità, il loro punto di vista sul fare piuttosto che far fare - artigianato, autocostruzione, makers, faber.
Sarà, dunque, un incontro pensato per approfondire le diverse evoluzioni del mondo del lavoro.

NABA ospita gli incontri settimanali con esponenti del mondo della cultura che presentano i loro progetti e raccontano le loro esperienze professionali, aprendo le porte dell’Accademia alla città, luogo d’incontro e di scambio non solo per gli addetti ai lavori, ma per tutti gli appassionati.


Mercoledì da NABA:
“Come fare” - Conversazione tra Stefano Micelli, Ugo La Pietra e Zoe Romano
28 novembre 2012, ore 17.00
Aula Magna Spazio Elastico, Ed. Amaranto
NABA, via Darwin 20
Ingresso libero


Stefano Micelli
È professore di E-business e International Management presso il Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Le sue attività di ricerca si concentrano sul tema della competitività delle piccole e medie imprese e dei distretti industriali in relazione ai processi di globalizzazione. Dal 1999 è direttore di TeDIS centro di ricerca della Venice International University, che sviluppa ricerca nel campo dell’innovazione e della competitività delle aziende e delle piccole e medie imprese nei distretti industriali. Dal 2005 a maggio 2012 è stato Dean della Venice International University, un centro internazionale di formazione avanzata e di ricerca nell’isola di San Servolo, a Venezia. VIU nasce nel 1995 su iniziativa dei due atenei veneziani (Ca’ Foscari e Iuav), della Provincia di Venezia, della LMU di Monaco di Baviera, della UAB di Barcellona, della Duke University (Durham, USA) e della Fondazione di Venezia. Oltre all’attività di ricerca, svolge il ruolo di consulente sia per alcune importanti imprese del settore ICT che per la pubblica amministrazione, sia a livello nazionale che regionale. Stefano Micelli ha pubblicato diversi libri e articoli sul tema del design, sui distretti industriali italiani e le tecnologie di rete, e sui temi dell’internazionalizzazione e della competitività d’impresa. Pubblica articoli e commenti su sulle principali testate nazionali di settore.


Ugo La Pietra
Vive e lavora a Milano. Si è sempre dichiarato “ricercatore” nelle arti visive e nella comunicazione. Ha comunicato le sue ricerche attraverso molte mostre in Italia e all’estero. Ha curato diverse esposizioni alla Triennale di Milano, Biennale di Venezia, Museo d’Arte Contemporanea di Lione (FR), Museo FRAC di Orléans (FR), Museo delle Ceramiche di Faenza, Fondazione Ragghianti di Lucca. Ha vinto il Compasso d’Oro nel 1979. Le sue esperienze di ricerca in architettura e nel design lo hanno portato a sviluppare temi come “La casa telematica” (MoMA di New York, 1972 – Fiera di Milano, 1982), “Rapporto tra Spazio reale e Spazio virtuale” (Triennale di Milano 1979, 1992), “La casa neoeclettica” (Abitare il Tempo, 1990), “Cultura Balneare” (Centro Culturale Cattolica, 1985/95). Ha sempre sostenuto con opere (oggetti), documenti (direzione delle riviste IN, Progettare Inpiù, Fascicolo, Area, Abitare con Arte, Artigianato) un design carico di significati, per un “design territoriale” contro il design internazionalista.


Zoe Romano
Laureata in filosofia e appassionata di tecnologia, ha co-fondato il progetto open-source di moda collaborativa Openwear.org e Wefab.it, una serie di eventi per la diffusione della digital fabrication e dell’open design in Italia. È parte attiva dell’associazione Serpica Naro, anagramma di San Precario, nata dalla stilista immaginaria accettata nel calendario ufficiale della settimana della moda nel 2005.


NABA
NABA, Nuova Accademia di Belle Arti Milano, è un’Accademia di formazione all’arte e al design: è la più grande e la più innovativa Accademia privata italiana e la prima ad aver conseguito, nel 1980, il riconoscimento ufficiale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). Offre corsi di primo e secondo livello nel campo del design, del fashion design, della grafica, delle arti multimediali, delle arti visive, della scenografia, per i quali rilascia diplomi accademici equipollenti ai diplomi di laurea universitari. Nata per iniziativa privata a Milano nel 1980 per volontà di Ausonio Zappa, Guido Ballo e Gianni Colombo, ha avuto da sempre l’obiettivo di contestare la rigidità della tradizione accademica e di introdurre visioni e linguaggi più vicini alle pratiche artistiche contemporanee e al sistema dell’arte e delle professioni creative. Dal 2009, NABA è entrata a far parte di Laureate International Universities, un network internazionale di oltre 60 istituzioni accreditate che offrono corsi di laurea di primo e secondo livello a più di 740.000 studenti in tutto il mondo.