Clàudia Del & Jaume Clotet – Wifi Leaves

Mercato Saraceno - 12/11/2017 : 12/11/2017

Wifi Leaves è una riflessione progettuale sull’essere offline, attraverso una metafora che si rapporta al contesto naturale e rurale.

Informazioni

  • Luogo: RAD'ART
  • Indirizzo: Via Mulino di Sopra g Località San Romano 47025 - Mercato Saraceno - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 12/11/2017 - al 12/11/2017
  • Vernissage: 12/11/2017 dalle 10:30 e per tutta la giornata
  • Autori: Clàudia Del & Jaume Clotet
  • Generi: presentazione
  • Sito web: http://www.associazionearteco.eu
  • Email: info@associazionearteco.eu
  • Patrocini: A cura di: Rad’Art Project | associazione artéco Sede: Via mulino di sopra, 6 Località San Romano di Mercato Saraceno (FC) 47025 Organizzato da: Progetto Rad’Art - Associazione Artéco in collaborazione con: Bòlit Centre d’Art Contemporani di Girona (CAT) Institut Ramon Llull e Regione Emilia-Romagna Comune di Mercato Saraceno - Assessorato alla Cultura

Comunicato stampa

Domenica 12 novembre 2017, Spazio Rad’Art è lieta di invitare all’apertura del progetto di residenza Wifi Leaves, degli artisti catalani Clàudia Del & Jaume Clotet, nell’ambito del progetto di scambio di residenze con il Centro d’Arte Bòlit di Girona, Catalogna.

Wifi Leaves è una riflessione progettuale sull’essere offline, attraverso una metafora che si rapporta al contesto naturale e rurale.

Trovarsi in mezzo alla natura è sinonimo di disconnessione. Anche se oggi, essere disconnessi completamente dal mondo digitale è un’utopia

Possiamo non servirci di internet, scelta che non implica non rimanere incollati ai dispositivi tecnologici: continuiamo ad usare il computer, il cellulare o il tablet per lavorare, giocare, leggere, ecc., senza bisogno di rimanere connessi in rete. L’ambiente digitale, con o senza internet, è di volta in volta un’azione più presente, più “naturalizzata” nel nostro fare quotidiano.

Wifi Leaves è una narrazione videografica frammentata e ludica sull’abitare il contesto rurale. Il progetto si è dotato di un metodo di lavoro in cui si è evitato di fare ricorso all’uso di internet. Perciò, tutto il materiale elaborato è stato generato in situ (all’interno dello Spazio di residenza Rad’Art e nei dintorni di San Romano), elaborato ed editato con strumenti tecnologici in modalità offline.

Il lavoro di Clàudia Del & Jaume Clotet esplora il modo in cui il rapportarsi alle nuove logiche dell’immagine virtuale condizioni l’esperienza fisica del reale. Soprattutto nei contesti relativi all’ozio ed al consumo.


Nota biografica degli artisti

Clàudia Del (Girona, 1994) si è laureata in Belle Arti presso l’Università di Barcelona. Ha vinto il premio di produzione Sala d’Art Jove (2017) ed è stata artista residente presso la Fàbrica de Creació Fabra i Coats di Barcelona con il collettivo Didógenes. Ha partecipato alle mostre collettive: Trece ______ para una alteración (Sala Usurpada, 2017); Flash Sessions #2 (Università di Barcelona, 2016); Arxiu sobre la privacitat pública (Fàbrica de Creació Fabra i Coats, 2016).

Jaume Clotet (Barcelona, 1994) si è laureato in Belles Arts presso l’Università di Barcelona. NeoGroupie è stata la sua prima mostra personale presso la galleria SIS (Sabadell, 2015) ed ha preso parte a diverse mostre collettive: Sistemas de (auto)referencia (etHALL Gallery, 2017); Enésima Intempestiva (espai 2 Galeria àngels barcelona, 2016); La Gran Il·lusió (Sala d’Art Jove, 2015); Biennal de Valls (Museu de Valls, 2015).


Didascalia immagine allegata

Wifi leaves
Clàudia Del & Jaume Clotet, 2017