Carlo Cecchi – La Civilizzazione

Fano - 04/11/2012 : 02/12/2012

Tutto è in perpetuo movimento, tutto è altrettanto irreale quanto il getto continuo della fontana da cui cadono ininterrottamente miriadi di gocce e ne affluiscono ininterrottamente miriadi di nuove. Con gli occhi che ci evocano l'immagine illusoria della fontana dobbiamo guardare la vita degli uomini.” (Hugo von Hofmannsthal 'L'ignoto che appare', Adelphi).

Informazioni

  • Luogo: GASPARELLI ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via Arco D'augusto 74 - Fano - Marche
  • Quando: dal 04/11/2012 - al 02/12/2012
  • Vernissage: 04/11/2012 ore 11
  • Autori: Carlo Cecchi
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

“Ci saranno certo alcune persone che saranno assai malcontente di tutti questi pensieri. Diranno che io mescolo cose che non hanno nulla a che fare tra loro […] che tutta questa confusione non porta a nessuna conseguenza e che non c'è niente di più arbitrario e presuntuoso che creare tali associazioni cui manca ogni fondamento reale. A costoro sia risposto con poche parole, che del resto non comprenderanno.
Sì, nulla sta veramente insieme. Nulla ci circonda se non il fluttuante, l'insostanziale dai mille nomi, e dietro ad esso stanno gli spaventosi abissi dell'esistenza

Chi ricerca l'immobile e il determinato tornerà sempre a mani vuote. Tutto è in perpetuo movimento, tutto è altrettanto irreale quanto il getto continuo della fontana da cui cadono ininterrottamente miriadi di gocce e ne affluiscono ininterrottamente miriadi di nuove. Con gli occhi che ci evocano l'immagine illusoria della fontana dobbiamo guardare la vita degli uomini.”
( Hugo von Hofmannsthal 'L'ignoto che appare', Adelphi)