Attorno a Tiziano

Venezia - 13/04/2017 : 02/07/2017

Dopo il successo della mostra dedicata a Gustav Klimt e alla sua Giuditta II la rassegna Cortocircuito porta a Mestre due giganti dell’arte italiana, Tiziano e Fontana, messi tra loro in dialogo sul tema dell’Annunciazione, soggetto di grande interesse non solo nella storia dell’iconografia antica ma anche per la sua concettualizzazione contemporanea.

Informazioni

Comunicato stampa

Dopo il successo della mostra dedicata a Gustav Klimt e alla sua Giuditta II la rassegna Cortocircuito porta a Mestre due giganti dell’arte italiana, Tiziano e Fontana, messi tra loro in dialogo sul tema dell’Annunciazione, soggetto di grande interesse non solo nella storia dell’iconografia antica ma anche per la sua concettualizzazione contemporanea. L’annuncio inteso come chiamata, illuminazione, ispirazione è al centro di questo nuovo progetto che intende proporre ai visitatori la possibilità di familiarizzare con alcuni capolavori appartenenti alle collezioni d’arte dei musei di Venezia ma anche a prestigiose e antiche istituzioni lagunari e a numerose collezioni private

Un soggetto che la mostra curata da Gabriella Belli e Luca Massimo Barbero, esplorerà nelle sale del Centro Culturale Candiani di Mestre – trasformate dal genio scenografico del maestro Pier Luigi Pizzi – accompagnando il visitatore nella scoperta della sua evoluzione storica e iconografica. Capolavori di tutti i tempi verranno esposti all’interno di un contesto documentario di alto profilo scientifico ma anche multimediale, in stretto rapporto tra loro, attraverso dialoghi tra passato e presente, ma soprattutto cortocircuiti visivi ed emozionali.
Percorso scenografico: Pier Luigi Pizzi A cura di Luca Massimo Barbero e Gabriella Belli