Allan Sekula – Utopia for sale?

Roma - 14/02/2014 : 04/05/2014

La mostra e' un omaggio ad Allan Sekula e vede esposti, oltre ai lavori dell'artista recentemente scomparso, opere video e installazioni, ma anche disegni, fotografie di siti e paesaggi industriali dalle collezioni del MAXXI Arte e Architettura.

Informazioni

  • Luogo: MAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO
  • Indirizzo: Via Guido Reni 4a - Roma - Lazio
  • Quando: dal 14/02/2014 - al 04/05/2014
  • Vernissage: 14/02/2014 ore 19.30
  • Autori: Allan Sekula
  • Curatori: Monia Trombetta, Hou Hanru
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: mar-merc-giov-ven-dom 11.00-19.00 sab 11.00-22.00 La biglietteria chiude un'ora prima
  • Biglietti: Ingresso intero €11 ridotto €8 per gruppi da 15 a 25 persone e categorie convenzionate; giornalisti iscritti all’albo con tessera di riconoscimento valida; studenti universitari fino a 26 anni; dipendenti del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane; possessori di CartaFreccia; tesserati FAI – Fondo Ambiente Italiano; possessori Carta Civita €4 a studente (oltre i 14 anni) per gruppi classe (scuole secondarie di secondo grado) che acquistano le attività educative (escluso i festivi) Gratuito minori di 14 anni, disabili che necessitano di accompagnatore, accompagnatore del disabile, dipendenti MiBACT, accompagnatori e guide turistiche Regione Lazio, 1 insegnante ogni 10 studenti, membri ICOM, soci AMACI, giornalisti accreditati, possessori della membership card del MAXXI

Comunicato stampa


L’Utopia del potere monetario
sta gradualmente sostituendo
l’Utopia del bene sociale.
L’Utopia è in vendita?

La mostra è un omaggio ad Allan Sekula e vede esposti, oltre ai lavori dell’artista scomparso pochi mesi fa, opere video e installazioni ma anche disegni, fotografie di siti e paesaggi industriali dalle collezioni del MAXXI Arte e del MAXXI Architettura. I lavori in mostra riflettono sui temi della globalizzazione e sulla circolazione delle idee, dei prodotti e delle persone in un epoca di vorticosi cambiamenti sociali, culturali ed economici



Bernd and Hilla Becher | Noel Burch | Gianni Berengo Gardin | Libero De Cunzo | Fei Cao | Adelita Husni-Bey | Li Liao | Pier Luigi Nervi | Allan Sekula | Amie Siegel.

Ufficio stampa MAXXI
Responsabile Beatrice Fabbretti +39 06 3225178, [email protected]

SAN VALENTINO AL MAXXI: UN GIORNO SPECIALE

Performance vedovamazzei (ore 18:00, Galleria 3 al primo piano, ingresso euro 3,00)

Talk Jan Fabre, Germano Celant, Hou Hanru (ore 18:30, MAXXI B.A.S.E., ingresso libero)

Inaugurazione mostra UTOPIA FOR SALE? Un omaggio ad Allan Sekula (ore 19:30, Galleria 5, su invito)

E, per tutto il giorno, si entra in due con un solo biglietto!

----

PREMIO “GIOVANI COLLEZIONISTI” 2012 in favore del MAXXI a cura dell’Associazione Giovani Collezionisti con il sostegno di NATIONALE SUISSE

Venerdì 14 febbraio 2014 alle ore 17,00 l’Associazione Giovani Collezionisti con il sostegno di NATIONALE SUISSE - L’arte di assicurare, donerà al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo nella persona di Anna Mattirolo Direttore del MAXXI Arte, l’opera Story of the heavens and our planet, 2008–2009 di Adelita Husni Bey, rappresentato dalla Galleria Laveronica Arte Contemporanea (Modica), vincitrice della quarta edizione del Premio “GIOVANI COLLEZIONISTI” 2012. L’opera è stata scelta ed inserita nella mostra Utopia for sale che si inaugura quel giorno al MAXXI. IL PREMIO L’Associazione Giovani Collezionisti sostiene con entusiasmo ed impegno l’arte emergente e la Fiera, mantenendo una sinergia tra due realtà romane in continuo sviluppo, confermando il PREMIO GIOVANI COLLEZIONISTI”, ideato ed organizzato da Federica Pecci Ruggieri e Giampiero Ruzzetti, giunto alla sua quarta edizione. Il Premio, grazie al contributo di NATIONALE SUISSE – L’arte di assicurare, è stato assegnato ad un giovane artista tra quelli presentati a “START-UP”, sezione che riunisce in Fiera le gallerie “più giovani” con almeno quattro anni di attività. Il Premio consiste nell’acquisizione di un’opera, che i cento giovani collezionisti, facenti parte dell’Associazione, hanno votato esprimendo il loro giudizio critico all’interno del panorama della giovane arte italiana ed internazionale offerto dalle gallerie presenti a Roma Contemporary. Da questa prima selezione sono usciti quattro finalisti che sono stati sottoposti al giudizio di un comitato scientifico esterno formato da: Anna Mattirolo, Direttore del MAXXI Arte, Jas Gawronski Presidente della Fondazione La Quadriennale di Roma e Ludovico Pratesi Direttore del Centro Arti Visive “Pescheria” di Pesaro, che hanno designato il vincitore. L’opera vincitrice verrà donata al MAXXI come nelle edizioni precedenti. L’ARTISTA Adelita Husni-Bey è nata a Milano nel 1985. Vive e lavora a New York.

Principali mostre personali: 2012: Gasworks, Londra; Supplement Gallery, Londra. 2011: Viafarini-CareOf, Milano. 2010: Laveronica Arte Contemporanea, Modica. Principali mostre collettive: 2013: Hordeland Kunstsenter; MuKHa, Anversa; Biennale di Mosca; Flattime House, Londra; MAXXI Museo, Roma. 2012: Mole Vanvitelliana, Ancona; Incontri Internazionali d’Arte, Roma; Magazin4/ Kunstverein Bregenzer; S.M.A.K Museum, Ghent. 2011: MACRO, Roma; NABA, Milano; Galleria Comunale di Monfalcone. 2010: Peep Hole, Milano; Fondazione Ratti, Como; CareOf, Milano; Pushkin House London. Ha recentemente completato il Whitney Independent Study Program di New York e sta lavorando con le scuole italiane per favorire una comprensione critica della crisi economica da parte degli studenti adolescenti.

L’OPERA: Adelita Husni Bey, Story of the heavens and our planet, 2008 - 2009, S8 Trasferred to DVD, 07'07''. Edition 2/3.

Story of the Heavens and Our Planet è un video che si colloca al confine tra il documentario e il surreale, raccontando la vita in due campi di protesta treesitting rispettivamente in Titnore e Stanton Moore nel Regno Unito. Treesitting è una pratica attivistica dove chi protesta costruisce dei villaggi sospesi sugli alberi per viverci, cosi da formare delle barriere per arrestare il taglio delle foreste da parte delle le compagnie del legname. Il filmato racconta conversazioni quotidiane tra gli attivisti, registrati dall'artista nel corso di un periodo di tre settimane, in cui ha visitato i campi.

L'analisi sociologica e architettonica delle strutture in loco culmina in una riflessione sulla possibilità che il campo dei treesitting possa essere un prototipo per la vita autonoma in un ambiente post-apocalittico, cosi da astrarre il campo dalla sua funzione originaria. L’Associazione L’Associazione Giovani Collezionisti si è costituita nel 2003 con lo scopo di promuovere e divulgare l’arte contemporanea, avvicinando a questa realtà nuovi potenziali collezionisti e rendere possibile la creazione di collezioni private attente ai fermenti artistici degli ultimi anni. Molte sono state le attività che hanno reso il percorso intrapreso dall’Associazione un vivo ed efficace strumento di approfondimento e conoscenza dell’arte contemporanea e del suo sistema economico. Visite guidate ad alcune delle più interessanti raccolte private italiane, alle mostre e agli studi d’artista, incontri su temi legati alle modalità di costituzione di una collezione, corsi di formazione sul collezionismo privato in Italia negli ultimi trent’anni e sul panorama artistico contemporaneo, incontri con direttori di musei e artisti e non ultimo i viaggi per visitare le migliori fiere d’arte del mondo.

Nel 2008 Nell’ambito della prima edizione di Roma. The Road to Contemporary Art l’Associazione ha proposto la mostra “INCIPIT” presso Palazzo Rospigliosi Pallavicini a Roma nella quale erano esposte più di 50 opere d’arte contemporanea acquisite dai soci nell’arco dei primi cinque anni di attività. Nel 2009, l’Associazione ha indetto la prima edizione del Premio “Giovani Collezionisti” 2009, vinta dall’opera “1 Story” di Wannes Goetschalckxs della Galleria West (Den Haag, Paesi Bassi). Nel 2010, la seconda edizione del Premio “Giovani Collezionisti” 2010 è stata vinta dall’opera “Ras-Ras” (2004-2009) dell’artista Ali Kaaf della Galleria Marie-Laure Fleisch (Roma). Nel 2011 la terza edizione del Premio“Giovani Collezionisti” 2011 è stata vinta dall’opera “Untitled” (2008) dell’artista Andrea Sala della Federica Schiavo Gallery (Roma). Tutti e tre i lavori sono stati donati al MAXXI e fanno ora parte della collezione permanente del Museo.

Direttore Artistico: Ludovico Pratesi
Presidente: Antonio Valentino
Vicepresidenti: Federica Pecci Ruggieri, Giampiero Ruzzetti
Consiglieri: Maria Adelaide Caputo, Benedetta Lucherini
Tesoriere: Federico Montecuccoli
Coordinamento e organizzazione del programma: Francesca Ganzenua