Al dio ortopedico

Firenze - 27/10/2018 : 06/01/2019

L’enigma delle immagini, la sospensione del tempo, il mistero e lo spaesamento, l’apparenza di una realtà altra percepita in un mondo di silenzio: Al dio ortopedico raccoglie sembianti umani privi di identità, muti e inespressivi sotto cieli tesi e caliginosi.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA GENTILI
  • Indirizzo: Borgo Pinti 80/R - 82/R - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 27/10/2018 - al 06/01/2019
  • Vernissage: 27/10/2018 ore 18,30
  • Curatori: Rita Selvaggio
  • Generi: arte contemporanea
  • Orari: Tuesday - Saturday 10.oo - 13.oo 15.oo - 19.oo

Comunicato stampa

L’enigma delle immagini, la sospensione del tempo, il mistero e lo spaesamento, l’apparenza di una realtà altra percepita in un mondo di silenzio: Al dio ortopedico raccoglie sembianti umani privi di identità, muti e inespressivi sotto cieli tesi e caliginosi


The enigma of images, the suspension of time, mystery and disorientation, the appearance of another reality perceived in a world of silence: Al dio ortopedico brings together human countenances stripped of identity, mute and inexpressive under windswept and hazy skies.

Un dialogo fra memoria e poesia. A Firenze

Galleria Gentili, Firenze – fino al 6 gennaio 2019. Con la Metafisica di de Chirico sullo sfondo, Enrico David, Goshka Macuga e Paloma Varga Weisz costruiscono un dialogo a tre voci raffinato, sussurrato, crepuscolare, che ha il sapore di una poesia di Corazzini.