Agonìe di speranza

Bergamo - 21/03/2012 : 21/04/2012

L’esposizione scandita in “14 stazioni” raccoglie altrettante opere pittoriche di Guglielmo Clivati e testi poetici di Giacomo Paris. L'esposizione attraverso un percorso che si ispira e rimanda alla Via Crucis, vuole sottolineare l'indipendenza delle opere visive e di quelle poetiche ed al contempo la loro capacità di dialogo.

Informazioni

Comunicato stampa

La mostra, realizzata nella cappella dell'Istituto, è collocata fra le manifestazioni celebrative organizzate dal Collegio Vescovile Sant’Alessandro in occasione del 40° anno della prima Maturità del Liceo Scientifico dell’istituto.

L’esposizione scandita in “14 stazioni” raccoglie altrettante opere pittoriche di Guglielmo Clivati e testi poetici di Giacomo Paris.
Opere e poesie sono state realizzate in tempi diversi, dal 1994 al 2011 le opere di Clivati e nel 2009 le poesie di Paris


Le pitture di Clivati sono realizzate con tecniche varie, dall’olio all’acquarello, dalla grafite al pastello grasso e sono caratterizzate da un segno pittorico ed un uso del colore personale.
Le poesie di Paris, inedite, colpiscono per la loro causticità, per la capacità dell’autore di evocare immagini e sensazioni, ritagliandole efficacemente attraverso il rimando fonetico della parola.
L'esposizione attraverso un percorso che si ispira e rimanda alla Via Crucis, vuole sottolineare l'indipendenza delle opere visive e di quelle poetiche ed al contempo la loro capacità di dialogo. Un dialogo fra le immagini di Clivati e i testi di Paris che chiama in causa l'osservatore a cui non è proposto come metodo il canale dell'illustrazione (quadri che illustrano testi o testi che spiegano quadri) ma quello del rimando evocativo, della sintesi critica.
La mostra è dotata di catalogo con una presentazione di Lucio Sisana e un testo critico di Fernando Noris.