Ritorno al futuro. L.A.R.P. e urban games a Matera

A metà giugno Matera guarda al futuro anche nel campo dell’ambito ludico. Merito del Festival N*Stories e dei tanti eventi che si dipaneranno fra Le Monacelle, il Campus Unibas e Piazza San Francesco.

Penombra. Courtesy Associazione Culturale Il Vagabondo
Penombra. Courtesy Associazione Culturale Il Vagabondo

A coordinare le attività degli Heritage Games è l’Associazione Culturale Il Vagabondo, che nella Capitale Europea della Cultura porta un L.A.R.P. (ovvero un Live Action Role Playing, un gioco di ruolo che si gioca con il proprio corpo in ambienti esterni) e alcuni urban games.
Si passa da Trial of the shadowcasters, gioco di ruolo ideato dagli artisti Mike Pohjola e Bjarke Pedersen, a Martel.IA (che mescola il nome del quartiere La Martella con le iniziali di Intelligenza Artificiale), mostra-gioco che si svolge chattando via Whatsapp con un robot; dal gioco urbano Penombra al Vagaplay, questi ultimi con partenza da Piazza San Francesco.

– Marco Enrico Giacomelli

dal 13 al 18 giugno 2019
Festival N*Stories
LE MONACELLE
Via Riscatto 15
CAMPUS UNIBAS
Via Lanera
Piazza San Francesco
www.festivalnstories.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna. Ha collaborato all’"Abécédaire de Michel Foucault" (Mons-Paris 2004) e all’"Abécédaire de Jacques Derrida" (Mons-Paris 2007). Tra le sue pubblicazioni: "Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective" (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), "Another Italian Anomaly? On Embedded Critics" (Trieste 2005), "La Nuovelle École Romaine" (Paris 2006), "Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all'induismo" (Roma 2011), "Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell'opera di Mike Kelley" (Milano 2014), "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (Paris 2016, con Arianna Testino). In qualità di traduttore, ha pubblicato testi di Augé, Bourriaud, Deleuze, Groys e Revel. Nel 2014 ha curato la mostra (al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano) e il libro (edito da Marsilio) "Achille Compagnoni. Oltre il K2". Nel 2018 ha curato la X edizione della Via del Sale in dieci paesi dell'Alta Langa e della Val Bormida. Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l'Università Milano-Bicocca e l'Accademia di Brera di Milano, la Libera Università di Bolzano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV e Ca' Foscari di Venezia, l'Accademia Albertina di Torino. Redige (insieme a Massimiliano Tonelli) la sezione dedicata all'arte contemporanea del rapporto annuale "Io sono cultura" prodotto dalla Fondazione Symbola. Insegna Critical Writing alla NABA di Milano. È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.