Patrimonio culturale e videogioco: due bandi per promuoverli

Per promuovere il territorio è necessario coinvolgere qualunque mezzo che si dimostri efficace. Fondazione Alghero e Apulia Film Commission hanno scelto di sviluppare dei videogiochi capaci di attrarre il pubblico e legarsi alla cultura.

Bando Alghero MED GAIMS
Bando Alghero MED GAIMS

Quelli promossi rispettivamente da Fondazione Alghero e Apulia Film Commission sono due bandi che dimostrano il crescente interesse verso gioco e videogioco, cioè verso esperienze interattive come strumento per il racconto e la reinterpretazione del reale, dei suoi spazi e delle sue culture. Uno spazio a tale argomento era stato dedicato l’anno scorso dagli IVIPRO DAYS, apparsi sulle pagine di Artribune, evento dedicato alla discussione dei rapporti tra il videogioco, il racconto dei luoghi reali e la promozione del patrimonio culturale. Gli IVIPRO DAYS torneranno anche nel 2020, dal 24 al 27 settembre, in un’edizione online co-finanziata dalla Regione Emilia-Romagna e promossa e organizzata da IVIPRO (Italian Videogame Program), che si occupa proprio di mettere in contatto sviluppatori di videogiochi con istituzioni, enti e amministrazioni locali e regionali. Ma ora veniamo ai due bandi, , che incoraggiano a unire il mondo del videogioco con quello della cultura e del territorio.

IL BANDO DI FONDAZIONE ALGHERO

Il primo bando è promosso dalla Fondazione Alghero, in associazione con Promo PA Fondazione, all’interno del progetto MED GAIMS (Mediterreanen GAmifIcation for Memorable tourist experienceS), che “si propone di innovare l’esperienza tradizionale di fruizione dei siti culturali attraverso l’utilizzo di principi e tecniche di gamification.” Sono coinvolti Libano, Giordania, Spagna e Italia, dove appunto Alghero cerca cinque giochi che stimolino la fruizione e la scoperta del centro storico della città o del suo Parco – riserva naturale. Verranno assegnati in tutto sino a 60.000 euro divisi tra due giochi digitali (15.000 euro ciascuno) e tre giochi analogici (10.000 euro ciascuno), a cui potranno essere aggiunti 5.000 euro di budget per l’acquisto delle strumentazioni necessarie “alla riuscita e all’effettiva funzionalità del gioco”. Le proposte devono essere inviate entro il 15 settembre, per partecipare alla prima selezione, o entro il 30 ottobre, per partecipare alla seconda selezione. I candidati selezionati (15 per ogni scadenza) dovranno poi partecipare a una serie di eventi, a cui seguirà una seconda selezione.

https://trasparenza.fondazionemeta.eu/amm-trasparente/avviso-di-indagine-di-mercato/ 

IL BANDO DI APULIA FILM COMMISSION

Il secondo è un bando dell’Apulia Film Commission, che cerca due videogiochi narrativi incentrati su due diversi temi. Il primo è di tipo ambientale, riguardo a “sperimentazione e avanguardia cyberculturale, strumenti ludici come tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale”, mentre il secondo concerne con il tema storico, “storia e storie di luoghi, ecosistemi e persone alla ricerca di verità e bellezza nel tempo umano”. A ognuno di questi progetti verranno destinati circa 40.000 euro. La manifestazione di interessa deve essere inviata entro le 14.00 del 30 settembre 2020 e la partecipazione è aperta a soggetti con sede legale e/o operativa nella regione Puglia.

http://www.apuliafilmcommission.it/bandiefornitori/avviso-di-manifestazione-di-interesse-per-laffidamento-del-servizio-di-produzione-esecutiva-di-videogiochi-gaming-a-valere-su-risorse-del-patto-per-la-puglia-fsc-2014-2020-cup-b39e2000183/  

Matteo Lupetti

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Matteo Lupetti
Diplomato in Fumetto alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze nel 2010, gestisce il collettivo di fumettisti indipendenti Gravure e scrive di videogiochi per varie testate italiane ed estere. È diplomato in sommelerie all’interno dell’associazione FISAR ed è direttore artistico del festival di narrazioni di realtà CreteCon.