A Treviso il festival che invade la città di eventi su fumetto e illustrazione

11 mostre, 15 workshop, 15 talk con gli autori: ecco il Treviso Comic Book Festival, la rassegna che da 19 edizioni porta in Veneto il meglio del fumetto e dell’illustrazione contemporanea

Treviso Comic Book Festival
Treviso Comic Book Festival

Manifestazione dedicata al fumetto tra le più longeve d’Italia, il Treviso Comic Book Festival si prepara al taglio del nastro della nuova edizione. Per il diciannovesimo anno, infatti, la città veneta sarà meta prediletta per ogni appassionato di comics, disegno e illustrazione. Succede il prossimo 23, 24 e 25 settembre, giorni di inaugurazione della kermesse, pronta a invadere le vie del centro cittadino del cuore della Marca Trevigiana. Sono tanti gli appuntamenti da segnare in agenda, a partire dalla Mostra Mercato, che accoglierà le più importanti case editrici di fumetto italiane in una sede d’eccezione: il Museo Nazionale Collezione Salce. Una location prestigiosa, scelta per celebrare al meglio il ritorno della fiera dopo due anni di stop dovuti alla pandemia.  

Courtesy Yu Cai
Courtesy Yu Cai

LE MOSTRE DEL TREVISO COMIC BOOK FESTIVAL 

Sale rispetto allo scorso anno il numero delle mostre, che passa da nove a undici. Tante sono le rassegne espositive che trasformeranno i palazzi storici della città, a partire da quella dedicata al mitico Lupo Alberto: il celebre personaggio creato da Silver sarà protagonista alla Fondazione Benetton Studi e Ricerche con un percorso espositivo che punta a sottolinearne l’influenza anche tra autori del presente quali Dottor Pira, Francesco Guarnaccia e Nova. L’illustrazione sarà invece regina a Palazzo Giacomelli, sede della mostra Comfort Zone di Sarah Mazzetti (autrice di immagini tra le più apprezzate del nostro Paese, nota per le sue colorate incursioni su New Yorker e New York Times). Ad affiancarla in calendario, nelle sale di Spazio Solido, sarà la collega spagnola Cristina Daura, autrice del manifesto di quest’anno, alla quale è dedicata una personale che punta a ripercorrerne la crescita e l’affermazione su scala internazionale. Restando in ambito estero, al Dump i visitatori potranno inoltre scoprire l’arte del belga Max de Radiguès, mentre a cavallo tra fumetto, illustrazione e animazione sono Alba BG e Davilorium, duo spagnolo di artisti seguitissimi sui social, pronti a mostrarsi al pubblico italiano a Palazzo Robegan.  

GLI ALTRI APPUNTAMENTI IN CALENDARIO 

Non mancheranno, infine, i workshop (sono ben quindici i momenti di formazione ospitati alla BRAT –  Biblioteca dei Ragazzi del Comune di Treviso), il consueto progetto diffuso Vetrine (con oltre duecento vetrine del centro storico decorate da decine di artisti), gli incontri pubblici con gli autori (tra gli ospiti attesi il maestro Silver e l’autrice canadese Tillie Walden), e l’immancabile Premio Carlo Boscarato, il riconoscimento intitolato allo storico fumettista trevigiano e dedicato alle migliori novità editoriali dell’anno. “TCBF unisce qualità, entusiasmo e passione, e siamo felici dell’accordo con il Museo Nazionale Collezione Salce, che ha permesso di trovare una casa per una Mostra Mercato che si preannuncia meravigliosa”, ha dichiarato nel corso della conferenza stampa l’assessore alla cultura del Comune, Lavinia Colonna Preti. “Un contenitore d’eccezione, dunque, per contenuti altrettanto di valore come quelli che lo staff di TCBF porterà in città per una tre giorni di full immersion nel magico mondo del fumetto e dell’arte”. 

Courtesy Agnese Innocente
Courtesy Agnese Innocente

TREVISO COMIC BOOK FESTIVAL: IL COMMENTO DEGLI ORGANIZZATORI 

Il ‘Treviso Comic Book Festival’ quest’anno torna al cento per cento della potenza: ci saranno la ‘Mostra Mercato’, undici mostre, quindici workshop, quindici talk con gli autori, il Premio Boscarato, centinaia di vetrine e decine di firmacopie, eventi musicali e live painting”, spiegano i direttori della manifestazione, Sara Chissalè, Alberto Polita e Nicola Ferrarese. “Anche quest’anno abbiamo combinato la tradizione di modelli e personaggi storici come Lupo Alberto, con il meglio del fumetto e dell’illustrazione emergenti a livello internazionale, con tantissimi artisti di spessore pronti a invadere il centro storico. Siamo molto contenti anche delle novità di quest’anno, tra cui le nuove sedi di Palazzo della Luce e soprattutto del Museo Nazionale Collezione Salce, testimonianza vera e concreta della volontà del festival di espandersi sempre più e coinvolgere tutta la città”.  

– Alex Urso 

Treviso Comic Book Festival
Dal 23 al 25 settembre 2022 

Treviso, sedi diffuse
https://www.tcbf.it/22/  

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura (Accademia di Belle Arti di Brera). Laureato in Lettere Moderne (Università di Macerata, Università di Bologna). Corsi di perfezionamento in Arts and Heritage Management (Università Bocconi) e Arts and Culture Strategy (Università della Pennsylvania). Tra le istituzioni con cui ha collaborato in questi anni: Zacheta - National Gallery of Art di Varsavia, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Padiglione Polacco - 16. Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia, Fondazione Benetton (catalogo “Imagus Mundi”), Adam Mickiewicz Institute. Nel 2017 è stato curatore della “Biennale de La Biche”. Dal 2014 scrive di arte per Artribune. Sempre per Artribune cura “Fantagraphic”, la rubrica di fumetti del sito. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali.