A Padova Be Comics il festival di fumetti che guarda a Oriente

Dal 18 al 20 marzo 2022 gli appassionati di fumetti e videogame potranno finalmente tornare a popolare i padiglioni della Fiera di Padova. Il tema del “Be Comics! 2022” guarda ad Oriente e a tutto il mondo dell’intrattenimento proveniente dal Giappone

Un dettaglio del poster di Be Comics! 2022
Un dettaglio del poster di Be Comics! 2022

Be Comics! 2022, manifestazione veneta dedicata alla cultura pop e all’intrattenimento geek, torna dal vivo dopo due anni di assenza forzata. L’appuntamento è ancora una volta negli spazi della Fiera di Padova, dove la kermesse avrà luogo dal 18 al 20 marzo: una tre giorni ricca di attività e iniziative rivolte a ogni appassionato di fumetti, videogame e animazione.

Una foto delle precedenti edizioni di Be Comics!
Una foto delle precedenti edizioni di Be Comics!

IL TEMA DI BE COMICS! 2022

Da sempre il Veneto viene definito “Porta d’Oriente”, grazie ai legami intrecciati nel corso dei secoli con i territori a est del Mediterraneo. Per questo motivo, il tema scelto per l’edizione 2022 è Viaggio ad Oriente, come conferma Fabrizio Savorani, Head of Content di Fandango Club, che dichiara: “È proprio sulla base di questo legame secolare che abbiamo dedicato ‘Be Comics!’ al Paese del Sol Levante. Anime e manga, infatti, sono fenomeni culturali e di mercato in tutto l’Occidente, e le vendite di questo genere di prodotti sono in crescita ovunque. Il settore del fumetto in Italia è, anch’esso, con vendite che nel 2021 sono triplicate, in continua espansione, trainato dal fenomeno dei manga giapponesi, spesso ai vertici delle classifiche ufficiali. Non potevamo non tenere conto di questa impennata di interesse tra le giovani generazioni!”.

Una foto delle precedenti edizioni di Be Comics!
Una foto delle precedenti edizioni di Be Comics!

IL MANIFESTO DI MARIO ALBERTI

Anche il manifesto ufficiale di Be Comics! richiama questo tema, grazie all’interpretazione di Mario Alberti. Grandi illustratori si sono alternati nella realizzazione del manifesto nei primi tre anni di vita della fiera, e Alberti si inserisce perfettamente in questo solco, con un’opera dal grande impatto narrativo. Si tratta di una viaggiatrice spazio-temporale che veste una tuta da battaglia caratterizzata dall’emblema di Padova: di ritorno da un viaggio nei mondi della fantasia, la protagonista dell’illustrazione svela il suo volto “serenissimo” al pubblico, levando l’elmo leonino del proprio esoscheletro.

Una foto delle precedenti edizioni di Be Comics!
Una foto delle precedenti edizioni di Be Comics!

IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL

La tre giorni sarà ricca di talk e spettacoli che animeranno il Main stage, con le presentazioni delle novità editoriali direttamente dagli autori, e immancabili momenti dedicati alla musica, all’intrattenimento e soprattutto al cosplay. Il cuore della fiera sarà rappresentato dall’area destinata ai comics, dove gli editori di fumetti e libri di narrativa, di genere e illustrati saranno presenti con i loro stand espositivi, portando i volti più noti del settore in contatto diretto con i loro appassionatissimi fan. La cultura dell’immagine troverà spazio anche nell’Artist alley, un’area dedicata a mostre a tema comics e manga. Infine, largo ai videogiochi e alle nuove tecnologie, a cui è riservata una Gaming area con console e postazioni per tutti i gusti.

Una foto delle precedenti edizioni di Be Comics!
Una foto delle precedenti edizioni di Be Comics!

BECOMICS. IL RITORNO IN PRESENZA

La conferma di un evento in presenza importante come ‘BeComics!’ è un segnale positivo per la ripresa delle attività fieristiche”, ha dichiarato Antonio Santocono, presidente della Fiera di Padova. “Una manifestazione originale e innovativa che, già forte del successo registrato nelle precedenti edizioni, ha un grande potenziale di crescita grazie alla sinergia tra Fiera di Padova e Fandango Club”. Il programma con i nomi dei protagonisti e degli ospiti è in via di definizione, e sarà disponibile a partire dai prossimi giorni sulle piattaforme digitali di Be Comics!.

– Alex Urso

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura (Accademia di Belle Arti di Brera). Laureato in Lettere Moderne (Università di Macerata, Università di Bologna). Corsi di perfezionamento in Arts and Heritage Management (Università Bocconi) e Arts and Culture Strategy (Università della Pennsylvania). Tra le istituzioni con cui ha collaborato in questi anni: Zacheta - National Gallery of Art di Varsavia, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Padiglione Polacco - 16. Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia, Fondazione Benetton (catalogo “Imagus Mundi”), Adam Mickiewicz Institute. Nel 2017 è stato curatore della “Biennale de La Biche”. Dal 2014 scrive di arte per Artribune. Sempre per Artribune cura “Fantagraphic”, la rubrica di fumetti del sito. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali.