La vita di Isabella d’Este diventa uno spassoso webcomic

Nasce il webcomic di Lorenzo Ghetti e Rita Petruccioli dedicato a Isabella d’Este, “Primadonna del Rinascimento”. Un’iniziativa del Palazzo Ducale di Mantova, prodotta con Rulez, con il patrocinio del Ministero della Cultura

Un ritratto di Isabella d'Este, protagonista del webcomic ISA
Un ritratto di Isabella d'Este, protagonista del webcomic ISA

Isabella d’Este è stata uno dei personaggi più celebri del Rinascimento. Giunta a Mantova a soli sedici anni come sposa di Francesco II Gonzaga, divenne ben presto nota in tutte le corti d’Europa per le sue doti di colta collezionista e mecenate esigentissima (per lei lavorarono gli artisti più famosi del tempo, da Giovanni Bellini a Giorgione, da Leonardo da Vinci ad Andrea Mantegna, passando per Perugino, Raffaello e Tiziano). Isabella visse tra le mura del Palazzo Ducale di Mantova, oggi straordinaria sede museale: la sua fama non si spegnerà mai nei secoli, valendole l’epiteto di “Primadonna del Rinascimento” (definizione coniata dalla scrittrice Maria Bellonci nel suo romanzo Rinascimento privato).

Un ritratto di Francesco II Gonzaga
Un ritratto di Francesco II Gonzaga

IL FUMETTO DI LORENZO GHETTI E RITA PETRUCCIOLI

Nel 2021 il Palazzo Ducale di Mantova ha avviato i lavori per un fumetto dedicato alla figura di Isabella d’Este. Il museo si è rivolto a Rulez, società di Chiara Palmieri che per l’occasione ha coinvolto gli autori Lorenzo Ghetti e Rita Petruccioli. Nasce così ISA, il webcomic in ventiquattro episodi liberamente ispirato alle vicende di Isabella, pubblicato settimanalmente sull’apposita piattaforma web e in cartaceo sulla Gazzetta di Mantova.
Scritto da Lorenzo Ghetti e disegnato Rita Petruccioli, ISA (il cui primo episodio è stato lanciato lo scorso 12 febbraio) racconta le peripezie della celebre marchesa, delineandone il carattere dirompente, capriccioso e brillante, con una carica innovativa in anticipo sui tempi.

Ultima vignetta di ogni episodio del webcomic ISA
Ultima vignetta di ogni episodio del webcomic ISA

LE PAROLE DI STEFANO L’OCCASO

Abbiamo immaginato un fumetto su Isabella d’Este, per un approccio disincantato e divertente a un personaggio chiave della storia di Mantova e del Palazzo Ducale”, ha affermato il direttore dell’istituzione, Stefano L’Occaso. “Senza pedanterie filologiche, ma partendo comunque da una solida base storica, credo che l’interpretazione di Lorenzo Ghetti e Rita Petruccioli renda con vivacità e arguzia il ritratto di una donna davvero eccezionale, quale fu la marchesa di Mantova. Dopo il noto progetto ‘Fumetti nei Musei’ del Ministero della Cultura, di cui Palazzo Ducale ha fatto parte, abbiamo voluto presentare un webcomic con una struttura a episodi autonomi, ma in grado di costruire un’ampia narrazione che ci accompagnerà nel tempo, grazie a un linguaggio eccezionale quale il fumetto”.

Un ritratto di Beatrice d'Este
Un ritratto di Beatrice d’Este

UN FUMETTO TRA STORIA E FINZIONE SU ISABELLA D’ESTE

Gli episodi del webcomic sono costituiti da nove vignette ciascuno, e ispirati a fatti reali, accertati grazie al supporto scientifico di Palazzo Ducale e all’appassionato contributo dello storico dell’arte Lorenzo Bonoldi. Una serie di gustosi personaggi secondari, tutti ben caratterizzati, affiancano le vicende della marchesa, assecondando o contrastando l’esuberanza della protagonista, e assicurando al lettore più di un sorriso.
Il webcomic (prodotto da Rulez, con il patrocinio del Ministero della Cultura) ha un tono divertito e irriverente, attingendo dai fatti storici ma presentandoli attraverso un tono di voce ironico e scanzonato. “È un progetto rivolto a un pubblico giovane ma è adatto a tutti”, si legge nel comunicato stampa ufficiale. “Tra i suoi scopi c’è la promozione in maniera innovativa dei luoghi di Palazzo Ducale e in generale della storia del territorio mantovano”. Terminata la pubblicazione online, sarà realizzato un volume che raccoglierà la prima serie più altrettanti episodi inediti e sarà distribuito in tutte le librerie e store online.

Alex Urso

www.isavincetutto.com

Dati correlati
AutoreRita Petruccioli
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura (Accademia di Belle Arti di Brera). Laureato in Lettere Moderne (Università di Macerata, Università di Bologna). Corsi di perfezionamento in Arts and Heritage Management (Università Bocconi) e Arts and Culture Strategy (Università della Pennsylvania). Tra le istituzioni con cui ha collaborato in questi anni: Zacheta - National Gallery of Art di Varsavia, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Padiglione Polacco - 16. Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia, Fondazione Benetton (catalogo “Imagus Mundi”), Adam Mickiewicz Institute. Nel 2017 è stato curatore della “Biennale de La Biche”. Dal 2014 scrive di arte per Artribune. Sempre per Artribune cura “Fantagraphic”, la rubrica di fumetti del sito. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali.