La vita di Bud Spencer diventa un fumetto

Ha da pochi giorni fatto il suo debutto in libreria la prima biografia a fumetti autorizzata di Carlo Pedersoli, meglio noto come Bud Spencer. Una storia di avventure, amori, medaglie olimpiche e… cazzotti! Con la prefazione dei figli Cristiana, Diamante e Giuseppe Pedersoli

Marco Sonseri, Roberto Lauciello – Bud Spencer (ReNoir Comics, Milano 2021)
Marco Sonseri, Roberto Lauciello – Bud Spencer (ReNoir Comics, Milano 2021)

Quanti attori possono dire di avere avuto una vita avventurosa quanto quella dei personaggi che hanno interpretato sullo schermo? Pochi, pochissimi. Tra loro spicca sicuramente Carlo Pedersoli, meglio noto come Bud Spencer: nuotatore di livello olimpico, camionista in Sud America e, soprattutto, eroe di decine di film a base di humour e scazzottate.
A ripercorrere la vita e le avventure sullo schermo del compianto “attorone” napoletano (romano di adozione) è oggi un nuovo fumetto: una storia in bianco e nero portata sugli scaffali in occasione del quinquennale dalla scomparsa del protagonista avvenuta il 27 giugno 2016.

Marco Sonseri, Roberto Lauciello – Bud Spencer (ReNoir Comics, Milano 2021)
Marco Sonseri, Roberto Lauciello – Bud Spencer (ReNoir Comics, Milano 2021)

IL FUMETTO SU BUD SPENCER

Edito da ReNoir Comics, il libro – dal titolo Bud Spencer – ripercorre le tappe principali della biografia dell’amato personaggio televisivo. Incontrato per caso in aeroporto dal piccolo Luca, l’attore si lascia andare a una serie di racconti sul suo passato: aneddoti simpatici e coloriti di un autentico mito della nostra cultura cinematografica.
Lo sceneggiatore del fumetto è Marco Sonseri, già scrittore per ReNoir Comics delle biografie di Giorgio Perlasca, Paolo Borsellino e don Puglisi. Per lui “Bud Spencer è come uno di famiglia, una di quelle persone che vorresti avere come amico, molto rassicurante, ma soprattutto negli adulti rievoca l’età della spensieratezza, l’infanzia”. I disegni, invece, sono di Roberto Lauciello, che si cimenta con un altro mito pop italiano dopo il graphic novel sulla “maglia nera” del ciclismo Luigi Malabrocca. “Nei gesti e negli sguardi che ho disegnato”, racconta l’autore, “credo di essere riuscito a esprimere tutta la dolcezza di questo gigante buono nei confronti dei più deboli. Anche attraverso la sua incredibile storia si capisce la profonda bontà d’animo del grande Carlo Pedersoli”.

Marco Sonseri, Roberto Lauciello – Bud Spencer (ReNoir Comics, Milano 2021)
Marco Sonseri, Roberto Lauciello – Bud Spencer (ReNoir Comics, Milano 2021)

BUD SPENCER ICONA DEL CINEMA POPOLARE

Il graphic novel nasce dalla voglia di raccontare la figura straordinaria di Bud Spencer ma anche di Carlo Pedersoli che, oltre a essere stato un grande sportivo, ha avuto una vita molto avventurosa che l’ha portato ben oltre i confini italiani, fino in Amazzonia”, continua Sonseri.
È una figura generazionale, quella di Bud, amatissima in Italia e in tutto il mondo, capace di evocare la parte più pura di noi, quella dell’infanzia e dei suoi sogni. Ci strappa sempre un sorriso o una fragorosa risata, e molti dei suoi film presentano un insegnamento ma in sottofondo, in maniera discreta. Io e Roberto Lauciello abbiamo sempre tenuto in mente tutte queste caratteristiche, realizzando un fumetto dove non mancano, naturalmente, le scazzottate. Ci siamo molto divertiti e siamo molto onorati di aver scritto il primo graphic novel su Bud Spencer autorizzato dalla famiglia Pedersoli”.

Alex Urso

Marco Sonseri & Roberto Lauciello – Bud Spencer
ReNoir Comics, Milano 2021
Pagg. 112, € 19,90
ISBN 9788865672570
www.renoircomics.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura (Accademia di Belle Arti di Brera). Laureato in Lettere Moderne (Università di Macerata, Università di Bologna). Corsi di perfezionamento in Arts and Heritage Management (Università Bocconi) e Arts and Culture Strategy (Università della Pennsylvania). Tra le istituzioni con cui ha collaborato in questi anni: Zacheta - National Gallery of Art di Varsavia, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Padiglione Polacco - 16. Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia, Fondazione Benetton (catalogo “Imagus Mundi”), Adam Mickiewicz Institute. Nel 2017 è stato curatore della “Biennale de La Biche”. Dal 2014 scrive di arte per Artribune. Sempre per Artribune cura “Fantagraphic”, la rubrica di fumetti del sito. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali.