A Tokyo un festival dedicato agli affascinanti bagni pubblici sentō. Con tanta arte contemporanea

È in corso fino al 5 settembre il TOKYO SENTO Festival, rassegna che vede i bagni pubblici della capitale giapponese trasformarsi in luoghi deputati all’arte contemporanea. Per valorizzare e scoprire un luogo pieno di storia e tradizione

Tokyo Sento Festival
Tokyo Sento Festival

È uno degli aspetti più affascinanti della cultura giapponese, luogo icona che fa da sfondo a scene di film e racconti ambientati in Giappone, in manga, nell’immaginario pop. Eppure la sua storia è fortemente legata alla tradizione, risalendo addirittura a oltre mille anni fa. Stiamo parlando del sentō, ovvero il bagno pubblico, luogo deputato all’igiene personale e alla purificazione dello spirito, ma soprattutto alla socialità, dove condividere con familiari, amici e anche sconosciuti un momento di relax e di intimità. Per valorizzare e promuovere i luoghi e la cultura del sentō, il Tokyo Metropolitan Government e l’Arts Council Tokyo della Tokyo Metropolitan Foundation for History and Culture promuovono, nell’ambito del Tokyo Tokyo FESTIVAL Special 13, il TOKYO SENTO Festival 2020, rassegna che fino al prossimo 5 settembre vede i bagni pubblici della capitale trasformarsi in luoghi deputati all’arte contemporanea. 

Tokyo Sento Festival
Tokyo Sento Festival

IL TOKYO SENTO FESTIVAL

A essere coinvolti nella manifestazione sono 500 sentō di Tokyo, decorati all’esterno con tende speciali noren e bandiere decorative disegnate dall’artista Mari Yamazaki, autrice del celebre manga Thermae Romae. Aspetto che da sempre contraddistingue tutti i sentō sono i grandi murali dipinti a mano realizzati per decorare le aree di balneazione, solitamente rappresentanti paesaggi e scene rilassanti; riallacciandosi a questa tradizione, TOKYO SENTO Festival ha commissionato ad artisti, mangaka e designer contemporanei la realizzazione di nuovi murali, dando così vita a una inusuale e affascinante mostra a tappe che porta i visitatori a scoprire e a immergersi nelle atmosfere dei sentō. Ichio Otsuka, Takeru Aoki, Kiyomi Hoshi e Daijiro Ohara sono gli artisti, oltre a Yamazaki, che hanno realizzato i murali all’interno dei bagni pubblici, e di cui vi mostriamo le immagini…

– Desirée Maida

https://tokyosentofestival.jp/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.