Laboratori, giochi e tre grandi mostre, fra cui le personali di Gianni De Luca e della webstar Sio. Sono alcuni degli appuntamenti di ARF! KIDS 2021, la rassegna romana dedicata al fumetto a misura di bambino.

Tutti conosciamo l’espressione “prima donne e bambini”, una frase che – nell’ambito medico e militare – indica il dovere di salvare per prime queste due categorie in caso di pericolo. In un anno segnato dalla pandemia, e in una situazione di emergenza sanitaria ancora non del tutto superata, ARF! Festival del Fumetto di Roma vuole ripartire proprio da loro: donne e bambini, simboli di speranza e resilienza durante questo periodo di estrema precarietà.

I LABORATORI DI ARF! KIDS

In attesa della mostra tutta al femminile Women In Comics a Palazzo Merulana (da venerdì 28 maggio), la kermesse capitolina dedicata alla nona arte punta i riflettori sulle fasce più giovani della popolazione. Succede con ARF! KIDS, la rassegna in arrivo il 21, 22 e 23 maggio alla Città dell’Altra Economia.
Tanti gli appuntamenti “a misura” di bambino da segnare in agenda, per quella che si preannuncia una grande festa in sicurezza e a ingresso gratuito. Rispettando i protocolli e mantenendo le distanze sarà infatti possibile rivivere la bellezza dei fumetti dal vivo, incontrando autrici e autori noti dell’editoria per l’infanzia grazie ai laboratori previsti nell’arco delle tre giornate. Tra i maestri delle nuvolette che guideranno i workshop Lorenza di Sepio, Marco Barretta, Gud, Laura Scarpa, Marta Baroni, Francesca Carabelli, Federico Rossi Edrighi e tanti altri.

Una tavola di Gianni De Luca
Una tavola di Gianni De Luca

LE MOSTRE DI SIO E GIANNI DE LUCA

Dopo un anno di mostre virtuali, webinar ed eventi a distanza, a catturare l’attenzione dei partecipanti saranno inoltre le tre mostre “in presenza”. Il grande Gianni De Luca de Il Giornalino è il titolo della personale dedicata al fumettista italiano, icona della nona arte nazionale al pari di “colleghi” come Hugo Pratt, Guido Crepax e Sergio Toppi. In mostra ad ARF! KIDS una selezione di tavole originali tratte dalla trilogia Shakespeariana, Paulus e il Commissario Spada.
Questa è una mostra con i disegni di Sio è invece il titolo della rassegna “calpestabile” e interattiva del fenomenale Sio, già autore del manifesto del festival e vera e propria webstar del fumetto italiano (con oltre 2 milioni di iscritti al suo canale YouTube). Autore amatissimo per le sue storielle dal taglio umoristico e surreale, il fumettista presenterà negli spazi del padiglione romano decine di tavole in formato gigante.

Una tavola di Sio
Una tavola di Sio

UN PROGETTO PER I MIGRANTI

Tu-sai-chi è infine la collettiva di opere inedite ispirate al celeberrimo villain della saga di J.K. Rowling, realizzate da oltre trenta fra le migliori matite della nuova scena del fumetto italiano: da Giacomo Bevilacqua a Pera Toons, da Francesco Guarnaccia a Kalina Muhova, Martoz e Nova. Una rilettura del tema del “male” e delle sue tante sfaccettature in collaborazione con Tonki e – paradossalmente, visto il tema trattato – interamente a sostegno di Mediterranea Saving Humans. Tutte le opere in mostra, infatti, saranno messe in vendita e l’intero ricavato andrà all’ONG impegnata nel salvataggio in mare di persone migranti. Come a dire: non tutto il male viene per nuocere…

‒ Alex Urso

www.arfestival.it/kids/

Eventi d'arte in corso a Roma

Evento correlato
Nome eventoARF! Kids
Vernissage21/05/2021
Duratadal 21/05/2021 al 23/05/2021
Generifumetti, festival
Spazio espositivoCITTA' DELL'ALTRA ECONOMIA
IndirizzoLargo Dino Frisullo ang. Via Di Monte Testaccio - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura (Accademia di Belle Arti di Brera). Laureato in Lettere Moderne (Università di Macerata, Università di Bologna). Corsi di perfezionamento in Arts and Heritage Management (Università Bocconi) e Arts and Culture Strategy (Università della Pennsylvania). Tra le istituzioni con cui ha collaborato in questi anni: Zacheta - National Gallery of Art di Varsavia, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Padiglione Polacco - 16. Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia, Fondazione Benetton (catalogo “Imagus Mundi”), Adam Mickiewicz Institute. Nel 2017 è stato curatore della “Biennale de La Biche”. Dal 2014 scrive di arte per Artribune. Sempre per Artribune cura “Fantagraphic”, la rubrica di fumetti del sito. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali.