Fantagraphic. Un fumetto tra musica e disegno, in anteprima

Un uomo sospettato di omicidio è rinchiuso in una stanza di albergo alla periferia di Roma, mentre un ispettore lo incalza di domande per riportare a galla la storia di una strana compagnia di attori. “’O Diavolo” è un fumetto tra musica, teatro e disegno, che vi proponiamo in anteprima.

Francesco Di Bella, Luca Scornaienchi, Luca Ralli ‒ 'O Diavolo (Round Robin, Roma 2019) _cover (dettaglio)
Francesco Di Bella, Luca Scornaienchi, Luca Ralli ‒ 'O Diavolo (Round Robin, Roma 2019) _cover (dettaglio)

Siamo a Roma. È la notte di Natale, ma in fondo una come tante nel quartiere di Tor Bella Monaca. Fuori non c’è un’anima, mentre dentro – nella stanza 127 dell’Hotel Bellavista – l’atmosfera è la stessa di un B movie Anni Ottanta. La luce è bassa, l’arredamento spartano. Seduto su una sedia c’è l’Ispettore Calabria: senza divisa, fuma una sigaretta; ne fuma un’altra, e un’altra ancora. Cerca risposte. O meglio, cerca un colpevole.
A essere sotto tiro è Libero – artista di strada prima, e uomo di successo poi. Con l’aria di chi vorrebbe trovarsi altrove, il ragazzo risponde alle domande del poliziotto, esausto. Il racconto viaggia a ritroso; gli eventi vengono riportati a galla, delineando la storia di una strana compagnia di attori da cui tutto sembra avere inizio.
‘O Diavolo è il risultato di un inaspettato incontro artistico: quello tra il cantautore Francesco Di Bella, ex leader dei 24 Grana, Luca Scornaienchi, autore di graphic novel e direttore del Museo del Fumetto di Cosenza, e Luca Ralli, fumettista e illustratore per Feltrinelli e Rizzoli Lizard. Un trio alla sua prima prova, e che sembra già di per sé sufficiente a gonfiare le aspettative per questo nuovo libro, in uscita il 7 giugno per Round Robin editrice.

FRA CANZONI E RACCONTO

Il libro è tratto da ‘O Diavolo, l’ultimo album di Francesco di Bella (uscito il 25 ottobre per La Canzonetta Records), da cui il fumetto prende il nome e parte della storia narrata.
Il Diavolo rappresenta l’edonismo della nostra società, le tentazioni e il successo conquistato a danno degli altri”, dice il musicista napoletano, co-sceneggiatore del libro. “Nel disco, come nella graphic novel, è una figura centrale. Le canzoni dell’album lo evocano in situazioni diverse ma la morale delle storie ha sempre una declinazione positiva laddove i valori come amore, perdono e compassione predominano su una figura negativa come può essere, appunto, quella del Diavolo. Un esempio su tutti è la figura di Libero che, nella graphic novel, riesce a disfarsi dei propri demoni dopo aver attraversato e superato un percorso di sofferenza che ha anche una valenza metaforica, dove la libertà rappresenta l’unica condizione possibile per una vita d’amore. Libero è non solo il protagonista del testo ma anche un aggettivo inteso come liberazione da fama e ricchezza materiale per ritrovare la giusta strada verso l’arte e la vita.
Il leitmotiv fra canzoni e racconto è rappresentato, dunque, da un percorso sempre in bilico fra il bene e il male che genera un senso di smarrimento e confusione“.

Francesco Di Bella, Luca Scornaienchi, Luca Ralli ‒ 'O Diavolo (Round Robin, Roma 2019)
Francesco Di Bella, Luca Scornaienchi, Luca Ralli ‒ ‘O Diavolo (Round Robin, Roma 2019)

LE FASI DI PRODUZIONE

Il soggetto è nato chiacchierando per le strade di Salerno”, continua Luca Scornaienchi. “Avevo già lavorato come art director per il disco. Io e Francesco ci siamo fatti una lunga giornata insieme immaginando che strade potesse prendere “’O Diavolo” dopo l’uscita dell’album. Lo abbiamo strappato dal suo contesto originario e gli abbiamo dato una nuova vita aggiungendo altri personaggi che ricordano le canzoni storiche dei 24 Grana. Ci siamo divertiti parecchio nella fase creativa, ci siamo immaginati i volti, le espressioni, i vizi e anche i difetti. Abbiamo pensato ai luoghi, alle strade e alle voci. In seguito ho realizzato uno storyboard molto dettagliato, come faccio sempre per tutti i miei fumetti. Quando ci siamo resi conto che poteva reggere, Francesco ha scritto un brano inedito, “Certe Canzoni”, che trovi a un certo punto della storia con un QR code che ti rimanda a Spotify e ti accompagna come colonna sonora nella lettura. Mentre noi facevamo questo, Luca Ralli ha realizzato i disegni con una velocità straordinaria: meno di due mesi. Un record da guinness dei primati”.
‘O Diavolo sarà in libreria a partire dal 7 giugno, e presentato lo stesso giorno (ore 19.30) presso la Libreria del Viaggiatore di Roma (con la presenza di Stefano Benni).
Nel frattempo, vi regaliamo le prime pagine del fumetto in anteprima esclusiva per Artribune.

Alex Urso

Francesco Di Bella, Luca Scornaienchi, Luca Ralli ‒ ‘O Diavolo
Round Robin editrice, Roma 2019
Pagg. 112, € 18
ISBN 9788894953374
www.roundrobineditrice.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Brera. Laureato in Lettere Moderne presso le Università di Macerata e Bologna. Attualmente vive a Varsavia. I suoi interessi in ambito critico e curatoriale sono prevalentemente rivolti all'investigazione e alla concezione di punti di incontro tra artisti e istituzioni italiane e polacche. In questi anni Urso ha collaborato con spazi privati e pubblici, come la Galleria Nazionale di Varsavia – Zachęta e l'Istituto Italiano di Cultura di Varsavia. Nel 2017 è stato curatore della Biennale de La Biche. Dal 2014 scrive di arte per Artribune come corrispondente dalla Polonia. Dal 2013 al 2017 è stato redattore per Lobodilattice. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali. Sempre per Artribune cura Fantagraphic, la rubrica di fumetti del sito.