Fantagraphic. Il primo fumetto di Conxita Herrero

Hoppípolla diventa casa editrice e pubblica in Italia “Grande coppa di gelato”, il primo libro della catalana Conxita Herrero, giovanissima esordiente già promessa del fumetto indipendente spagnolo. Diciotto storie brevi che raccontano i sogni e le angosce della generazione a cavallo tra gli Anni Ottanta e Novanta, con uno stile giovane, colorato e sofisticato che rispecchia l’anima di Hoppípolla.

Conxita Herrero ‒ Grande coppa di gelato (Hoppípolla, Pescara 2018) _cover (dettaglio)
Conxita Herrero ‒ Grande coppa di gelato (Hoppípolla, Pescara 2018) _cover (dettaglio)

Una nuova età dell’oro per la forma breve? Nel fumetto, come nella narrativa in generale, la forma del romanzo è nettamente maggioritaria sugli scaffali delle librerie. Questa marginalità del racconto rispetto al romanzo appare spesso un’occasione sprecata: la forma breve permette e anzi favorisce la sperimentazione e l’avanguardia, mentre le storie lunghe devono rispondere innanzitutto alla coerenza di trama e personaggi.

CONXITA HERRERO

Grande coppa di gelato è stato acclamato in Spagna, dove Conxita Herrero, classe 1993, è tra le promesse del fumetto indipendente e di avanguardia. Come accade per sempre più autori indipendenti in Europa e negli Stati Uniti, anche Conxita Herrero si è avvicinata al fumetto abbastanza tardi, mentre ha da sempre coltivato la passione per la scrittura. Negli anni si è costruita un’identità visiva ben precisa, rendendo unico il suo stile senza mai perdere di vista la componente narrativa di ogni storia a fumetti.
Il suo esordio in Italia ha rappresentato una scommessa per Hoppípolla, che ha scelto di inaugurare il suo catalogo editoriale proprio con il libro della fumettista catalana: una scommessa vinta, oltre che per la qualità del prodotto, anche grazie ai maggiori punti di forza di Hoppípolla, una community fedele e una ricercatezza elegante ma mai fine a se stessa.

Conxita Herrero ‒ Grande coppa di gelato (Hoppípolla, Pescara 2018)
Conxita Herrero ‒ Grande coppa di gelato (Hoppípolla, Pescara 2018)

IL CUORE SOTTOTONO

L’esordio di Conxita Herrero è una raccolta di diciotto storie brevi, alcune brevissime, che raccontano in modo leggero ma commovente le angosce e le insoddisfazioni di una generazione costretta a farsi battere il cuore sottotono: bastano poche pagine di storie fulminee e coloratissime per entrare nel mondo geometrico ma saturato della protagonista e dei personaggi con la faccia tutta naso che abitano il suo mondo.
Se all’inizio il libro attira e invoglia alla lettura grazie alle tavole dai colori vividi e accattivanti, è il testo a trasformare una lettura godibile e basta – quello che accade spesso con la forma lunga ‒ in un viaggio sorprendente e che lascia il segno: in uno dei racconti la protagonista si caccia il cuore dalla tasca e dà vita a uno scambio di battute emozionante, mentre in altre storie – come nel caso di Relazioni – è l’antitesi tra parole e immagini a ridarci il senso di ciò che leggiamo.

LE POTENZIALITÀ DELLA FORMA BREVE

L’ultima storia, Grande coppa di gelato, che dà il titolo al libro, è una riprova della capacità del fumetto di raccontare in pochi frame ciò che non si riuscirebbe a dire in una vita: in questo la forma breve mostra tutte le sue potenzialità evocative, soprattutto in un mezzo narrativo come il fumetto che racconta per ellissi, omissioni e lavoro del lettore all’interno del cosiddetto spazio bianco.
Conxita Herrero è un’autrice da tenere d’occhio, il suo esordio la rende una voce nuova e fresca nello scenario indipendente europeo: Grande coppa di gelato è un libro curato nel dettaglio, sartoriale, che ha qualcosa di molto potente da dire. E i lettori non potranno non amarlo.

Simona di Rosa

Conxita Herrero ‒ Grande coppa di gelato
Hoppípolla, Pescara 2018
Pagg. 140, €17
ISBN 9788894377712
www.hoppipolla.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Simona Di Rosa
Classe 1994, legge e scrive da che ne ha memoria. Laureata in Lettere e specializzata in Pubblicità, nel 2013 ha co-fondato ALT!, associazione di promozione culturale e autoproduzione di artbook e storie a fumetti. Con ALT! ha organizzato numerosi incontri con gli autori, presentazioni di libri e mostre, e ha curato la prima esposizione di tavole a fumetti alla Reggia di Caserta. Lavora come web editor a Napoli e nel tempo libero scrive di libri, fumetti e marketing digitale in giro per Internet.

LEAVE A REPLY