Fantagraphic. Il nuovo fumetto di Elisa Menini in anteprima

Esce il 31 gennaio “Nippon Folklore”, una raccolta di miti e leggende giapponesi riviste attraverso l’occhio (e la matita) di Elisa Menini, giovane fumettista al suo esordio con Oblomov Edizioni. Un volume, in grado di coinvolgere non solo gli appassionati del Sol Levante, che vi proponiamo in anteprima.

Elisa Menini – Nippon Folklore (Oblomov Edizioni, Quartu Sant'Elena 2019). Copertina, dettaglio

Che Elisa Menini (Rimini, 1990) fosse pazza per il mondo giapponese lo avevamo già capito nel 2015, quando – insieme al collettivo Incubo alla Balena – aveva dato alle stampe Momotaro, un gioiellino editoriale di grande formato in bicromia, serigrafato e rilegato a mano, nel quale la giovane autrice si confrontava con una nota leggenda giapponese rivisitandola a fumetti.
A quattro anni di distanza l’autrice torna riprendendo in mano quella storia (che nel frattempo non aveva avuto seguito, rimanendo un riuscitissimo caso isolato dell’editoria indipendente), e trasportandola all’interno di un progetto più completo: nasce così Nippon Folklore, una raccolta di miti e leggende tradizionali giapponesi declinate nel linguaggio del fumetto.
Il libro è nato in un momento dove sperimentavo sia con il fumetto che con le tecniche di stampa manuali”, dice l’autrice. “L’idea di produrre un libro, dalla sua progettazione alla fase di stampa, era un’idea molto affascinante per me: ecco come è nato “Momotaro”, la prima di una serie di leggende, stampata in serigrafia con una tiratura di 100 copie. “Nippon Folklore” è una raccolta di altre leggende, miti e storie popolari giapponesi; i protagonisti sono anziani, animali, demoni e spiriti che hanno la forza della natura ma la scherzosità dei bambini”.

Elisa Menini – Nippon Folklore (Oblomov Edizioni, Quartu Sant'Elena 2019)
Elisa Menini – Nippon Folklore (Oblomov Edizioni, Quartu Sant’Elena 2019)

TRA HIROSHIGE E HOKUSAI

A livello grafico il libro strizza l’occhio all’arte ukiyo-e ‒ il genere di stampa artistica giapponese usato da Hokusai a Hiroshige ‒ rivisitato col tocco giovane e fresco di chi è cresciuto a pane e manga. “Le pagine sono caratterizzate da un segno deciso e colori piatti che richiamano le tecniche di stampa xilografica e serigrafica”, continua l’autrice. “Ho inchiostrato le tavole con china e pennello, per poi aggiungere il colore e le texture in digitale”.
Il libro sarà disponibile dal 31 gennaio. Nel frattempo, gustatevi la prima storia completa in anteprima per Artribune.

Alex Urso

Elisa Menini – Nippon Folklore
Oblomov Edizioni, Quartu Sant’Elena 2019
Pagg. 128, € 19
ISBN 88885621664
www.oblomovedizioni.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Brera. Laureato in Lettere Moderne presso le Università di Macerata e Bologna. Attualmente vive a Varsavia. I suoi interessi in ambito critico e curatoriale sono prevalentemente rivolti all'investigazione e alla concezione di punti di incontro tra artisti e istituzioni italiane e polacche. In questi anni Urso ha collaborato con spazi privati e pubblici, come la Galleria Nazionale di Varsavia – Zachęta e l'Istituto Italiano di Cultura di Varsavia. Nel 2017 è stato curatore della Biennale de La Biche. Dal 2014 scrive di arte per Artribune come corrispondente dalla Polonia. Dal 2013 al 2017 è stato redattore per Lobodilattice. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali. Sempre per Artribune cura Fantagraphic, la rubrica di fumetti del sito.