Nasce Ecco, la rivista online e multiforme ideata dai borsisti dell’Accademia di Francia a Roma

16 borsisti immaginano una rivista online per raccontare il proprio lavoro in residenza all’Accademia di Francia. Con un approccio totalmente anticonvenzionale

Villa Médicis © Assaf Shoshan
Villa Médicis © Assaf Shoshan

Da mesi il mondo della cultura soffre per le chiusure causate dall’emergenza, dando anche del filo da torcere a tutti i borsisti che annualmente risiedono in Istituti e Accademie straniere in Italia. Tra mancate pianificazioni e la sospensione di progetti espositivi, non mancano le strategie e i nuovi formati, per lo più sul digitale, nati per ovviare alle restrizioni e alle difficoltà dovute alla continua altalena tra aperture e serrate. Ed è proprio in questo contesto che nasce ECCO, la nuova rivista mensile online ideata dai borsisti che risiedono attualmente presso l’Accademia di Francia a Roma- Villa Medici. Il progetto nasce con l’obiettivo di creare un legame fra le diverse pratiche artistiche dei residenti e per dare modo al pubblico di conoscere il loro lavoro grazie ad un formato digitale ben studiato e dinamico.

Villa Medici (c) Daniele Molajoli
Villa Medici (c) Daniele Molajoli

SETTE PAROLE PER SETTE MESI, COSÌ NASCE LA RIVISTA ONLINE, ECCO

Buco, Colpo, Piano, Picco, Bordo, Blocco, Crepa, queste sono le parole che scandiscono le sette uscite della rivista online ECCO – previste ogni 15 del mese – da Gennaio a Luglio 2021, con i primi due numeri già fruibili online. I tanti contributors si approprieranno delle parole e ne analizzeranno gli scenari che esse racchiudono, surfando tra i diversi linguaggi artistici come video, testi, creazioni sonore, fotografie e disegni. Le redini del comitato di redazione sono in mano ai 16 borsisti residenti: la compositrice Noriko Baba, la restauratrice Coralie Barbe, la documentarista Adila Bennedjaï-Zou, l’artista Simon Boudvin, lo storico dell’arte Gaylord Brouhot, l’autore Anne-James Chaton, l’artista Mathilde Denize, l’editrice Alice Dusapin, il compositore Fernando Garnero, l’architetto Alice Grégoire, lo scrittore Félix Jousserand, lo scultore Jacques Julien, l’artista Estefanía Peñafiel Loaiza, l’architetta Clément Périssé, il fotografo Georges Senga e l’artista Apolonia Sokol. Alcune firme sono già presenti nelle prime uscite ma, come si legge dal sito, ad animare le diverse sfaccettature delle parole designate ci sono anche ospiti esterni come, Pierre Alferi, Eloise Baille, Hippolyte Hentgen, Seulgi Lee, Federico Martelli, Giovanni Mastrocesare, Alexis Moreano Banda, PAL, Josselin Panchout, Nathalie du Pasquier, Noëlle Pujol e Saverio Verini. L’iniziativa, ovviamente, si proietta in un futuro dai risvolti positivi, prefigurando incontri con il pubblico come la mostra collettiva dei borsisti prevista per questa estate nei suntuosi spazi di Villa Medici.

-Valentina Muzi

http://ecco-revue.com/

Per rimanere aggiornati sulle prossime pubblicazioni di ECCO è possibile abbonarsi alla newsletter di Villa Medici

Dati correlati
Spazio espositivoVILLA MEDICI - ACCADEMIA DI FRANCIA
IndirizzoViale Della Trinità Dei Monti 1 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Muzi
Valentina Muzi (Roma, 1991) è diplomata in lingue presso il liceo G.V. Catullo, matura esperienze all’estero e si specializza in lingua francese e spagnola con corsi di approfondimento DELF e DELE. La passione per l’arte l’ha portata a iscriversi alla Facoltà di Studi Storico-Artistici dell’Università di Roma La Sapienza, laureandosi in Storia dell’Arte Contemporanea e svolgendo il tirocinio formativo presso il MLAC - Museo e Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Ateneo, parallelamente ha frequentato un Executive Master in Management dei Beni Culturali presso la Business School del Sole24Ore di Roma. Dal 2016 svolge attività di PR, traduzione di cataloghi, stesura di testi critici e curatela indipendente. Dal 2017 svolge l’attività di giornalista di taglio critico e finanziario per riviste di settore. Attualmente è membro del Board Strategico presso l’Associazione culturale Arteprima noprofit, nella stessa ha svolto il ruolo di Social Media Manager ed è Responsabile organizzativa della piattaforma Arteprima Academy.