La casa editrice Electa si espande e acquisisce Abscondita

È la prima novità del 2020 per la casa editrice: l’acquisizione della raffinata collana, famosa per gli scritti di artisti, architetti e grandi personaggi, con testi rari e inediti. Nominata come nuova presidente di Abscondita Rosanna Cappelli, archeologa all’interno di Electa dal 2001

Collana Abscondita
Collana Abscondita

La storia di Electa parte nel 1945 a Firenze quando, di fronte alla devastazione dell’immediato dopoguerra, lo storico dell’arte Bernard Berenson capisce la necessità di una ricostruzione che sia in grado di partire dalla cultura. Così inizia a pubblicare i primi libri di monografie e approfondimenti su importanti profili dell’arte e dell’architettura: all’editoria vengono affiancate nel tempo diverse attività, come l’organizzazione di eventi espositivi, la gestione di servizi aggiuntivi per i musei – tra cui librerie su tutto il territorio nazionale – e nuove linee di merchandising, facendo conquistare a Electa un ruolo leader nella divulgazione artistica. Oggi la casa editrice – proprietà del gruppo Mondadori – cresce, acquisendo Abscondita, il raffinato editore milanese degli scritti di artisti e della letteratura dell’arte, riconoscibile grazie ai suoi volumi dalla copertina nera sulla quale affiorano parti frammentate di immagini. Una pregiata serie di testi inediti che raccolgono pensieri e riflessioni di pittori, scultori, architetti e anche personaggi contemporanei, accompagnati da rilevanti saggi critici.

Bookshop Triennale foto di Stefano Sorce.
Bookshop Triennale foto di Stefano Sorce.

ROSANNA CAPPELLI NUOVA PRESIDENTE DI ABSCONDITA

Qualche novità anche dal punto di vista aziendale, a partire dal nome: a 75 anni dalla sua fondazione, la Casa editrice si riappropria della sua denominazione originaria. E il 1° gennaio 2020 nasce Electa S.p.A., società presieduta da Antonio Porro, vicepresidente e amministratore delegato di Mondadori Libri. Rosanna Cappelli, invece, assume la carica di amministratore delegato e diventa presidente di Abscondita. “L’intento è di rafforzare l’identità di un marchio illustre che opera da decenni nel settore delle arti visive e dei beni culturali”, ha dichiarato Cappelli, “non solo attraverso i cataloghi che pubblica, con scelte che consentano di scoprire o riscoprire i mondi avventurosi della ricerca, della letteratura, del fare arte, senza trascurare le sperimentazioni grafiche, tipografiche dei libri unici”. Archeologa, la Cappelli fa parte del team di Electa dal 2001, occupandosi di gestione, sviluppo e coordinamento dell’area Beni Culturali e dal 2010 come direttore generale della divisione Arte, Mostre e Musei della Casa editrice. Ha pubblicato diversi volumi sul patrimonio artistico ed è stata membro della commissione del Mibact per le attività di Valorizzazione dei Beni Culturali. Sotto la sua direzione, Electa prosegue nelle attività di produzione di mostre, pubblicazione di cataloghi e gestione dei servizi per i musei, forte in particolare del sodalizio con i musei più conosciuti, come il Parco archeologico del Colosseo, il Museo Nazionale Romano, il Museo e Real Bosco di Capodimonte, il MANN a Napoli e il Museo del Novecento a Milano. 

        Giulia Ronchi

https://www.electa.it/

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Ha collaborato con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne.