Il giro dei cinema “Alla ricerca della sala”. Il viaggio di Curtoni e Desantis in un libro

Il 14 settembre del 2017 due giovani appassionati di cinema si sono messi in macchina per un viaggio insolito: il giro dell’Italia attraverso le sale cinematografiche più insolite e altre molto comuni, scoprendo e conoscendo esercenti e le loro storie. Ecco cosa ne è emerso.

Sala cinema - “Alla ricerca della sala” - Nicola Curtoni e Emilia Desantis
Sala cinema - “Alla ricerca della sala” - Nicola Curtoni e Emilia Desantis

Il viaggio di Nicola Curtoni e di Emilia Desantis  a spasso per sale cinematografiche ha portato alla nascita di un libro-diario. Si intitola “Alla ricerca della sala” e racconta passo per passo la scoperta fatta dai due autori. Il tour des cinémas nasce in Francia e non per loro idea, ma quando qualcosa è geniale perché non replicarla? E così Nicola ed Emilia si sono messi in macchina per incontrare esercenti, scoprire le loro pratiche gestionali e il cambiamento delle sale negli ultimi tempi. La loro è stata una scelta ben precisa, coinvolgere e arrivare a quelle sale cinematografiche che non fanno parte dei grandi circuiti e delle grandi catene. Tutto ha inizio dal sistema cinematografico francese…

DAL BLOG AL TOUR

Nicola Curtoni, nel suo periodo di permanenza in Francia, ha lavorato presso un monosala in Bretagna, un cinema dinamico e innovativo, secondo le sue descrizioni. Da qui la scelta di raccontare su un blog l’industria cinematografica francese (uncinemafrancese.com). Il racconto di quel sistema è andato man mano a confrontarsi con quello del nostro Paese, con programmatori ed esercenti italiani. Dopo un paio di anni lavorando presso sale francesi Nicola Curtoni ha deciso di conoscere meglio il nostro sistema e quindi ha scelto, nel luglio 2017, di fare ritorno nel Belpaese. Al suo rientro, e per un caso fortuito, incontra Emilia e dopo un paio di scambi di opinioni su Skype i due partono per un viaggio tutto italiano all’insegna del cinema. Da sale d’essai alle più popolari e da programmi più ampi: ecco i luoghi incontrati nel corso dell’itinerario. E dal viaggio-tour è nato poi il libro per “condividere ciò che ci ha ispirato, le idee che abbiamo raccolto e gli incontri che ci hanno arricchito. E se non abbiamo potuto incontrare tutti colore che reinventano oggi la sala cinematografica, speriamo che queste pagine possano rendere una parte della sua ricchezza”, per dirla con le parole di Agnès Salson e Mikael Arnal autori di Tour des Cinémas.

UN GIRO AL CINEMA

Da Milano fino a Sciacca e poi di nuovo su verso Pordenone. Dal 15 settembre al 31 ottobre 2018. Il totale dei cinema visitati da Nicola ed Emilia arriva a 48, con più di 80 esercenti intervistati. In 50 giorni i due ragazzi hanno percorso 5.400 km arrivando in 38 città diverse tra 17 regioni. Il tour ha avuto un costo complessivo di 1.600 euro, quota coperta per lo più da privati o dagli stessi esercenti. Tirando le conclusioni alla fine del viaggio, la maggior parte delle sale cinematografiche visitate si sono dette in pari o aumento di spettatori nell’ultimo anno. Questo dato rappresenta una grande controtendenza rispetto alla crisi nazionale del cinema. La maggior parte delle sale visitate, andando oltre i luoghi comuni, sono tutte modernissime e attrezzate con le ultime tecnologie in voga. Tra le sale visitate ci sono le romane Il cinema dei piccoli e il Cinema Troisi, e tra le partenopee il Cinema Hart. Tutti e tre esempi di come il cinema sia ancora vivo e ricercato.

Margherita Bordino

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.