È uscito Artribune Magazine 36. Scopri tutti gli approfondimenti del nuovo numero

Protagonista è Milano, patria di miart e del design con il Salone del Mobile. La raccontiamo attraverso punti di vista differenti. Ma non mancano approfondimenti, rubriche e l’inserto Grandi Mostre.

La copertina di Nuvola Rivera
La copertina di Nuvola Rivera

È uscito Artribune Magazine 36. Sarà in distribuzione a miart dal 30 marzo 2017 e da domani in oltre 600 punti in tutta Italia. Un numero fresco di primavera racconta il fitto cartellone di iniziative di settore che affollano i mesi di marzo e aprile. Ad aprire le danze è ovviamente Milano che oltre alla fiera d’arte contemporanea ospita anche il Salone del Mobile. Alla metropoli lombarda Artribune Magazine, con la copertina di Nuvola Ravera, nuovo talento scelto da Daniele Perra, dedica una serie di focus, dall’eredità futurista ai nuovi distretti di tendenza, fino al racconto della città stessa vista dagli editori, protagonisti del talk show di questo mese.
Non mancano naturalmente le rubriche dedicate alla moda, dove i protagonisti sono i millennials, al cinema, alle serie tv, al design, alla fotografia, con immagini e racconti del grande Aurelio Amendola, alla teoria dell’arte e alla critica. Né i reportage: questa volta Artribune è andata a Nairobi, la capitale del Kenya. Terzo numero, invece, per l’inserto Grandi Mostre, con la copertina di Maurizio Ceccato: nomi e monumenti che hanno fatto la storia delle arti visive sono al centro del giornale, che racconta inoltre le esposizioni che celebrano i 70 anni di Magnum Photos e l’omaggio di Roma al Colosseo. Senza dimenticare le mostre di Giovanni Boldini e Bellini e i Belliniani a Conegliano, protagonista della rubrica “I percorsi”.

Sfoglia Artribune Magazine e Grandi Mostre
Abbonati ad Artribune Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.