Mona Lisa: Beyond the Glass. Mostra in realtà virtuale sulla Gioconda di Leonardo al Louvre

Tra le mostre più attese in Europa tra quelle dedicate a Leonardo da Vinci in occasione del 500esimo anniversario dalla sua morte, la grande retrospettiva al Louvre riserva una “virtual reality experience” che permetterà al pubblico di interagire con la Gioconda…

Museo del Louvre, Parigi
Museo del Louvre, Parigi

Tra tutti gli eventi in corso e in via di realizzazione in Italia e in Europa dedicati a Leonardo da Vinci (Vinci, 1452 – Amboise, 1519) in occasione del 500esimo anniversario dalla sua morte – a cui si aggiungono le iniziative speciali promosse dalla Royal Mail e dalle Poste Italiane, che hanno dedicato due serie di francobolli dedicati al genio rinascimentale – la grande mostra in programma al Louvre di Parigi dal 24 ottobre al 24 febbraio 2020 è senza dubbio tra quelli più attesi. Nell’ambito di questa grande retrospettiva, il museo parigino inaugurerà, sempre il 24 ottobre, Mona Lisa: Beyond the Glass, la prima esperienza in realtà virtuale mai realizzata al Louvre dedicata all’opera più celebre di Leonardo, ovvero la Gioconda.

Mona Lisa, by Leonardo da Vinci, from C2RMF retouched
Mona Lisa, by Leonardo da Vinci, from C2RMF retouched

AL LOUVRE “MONA LISA: BEYOND THE GLASS”

Organizzata in collaborazione con HTC VIVE Arts, Mona Lisa: Beyond the Glass darà ai visitatori la possibilità di interagire con il dipinto raffigurante la Gioconda all’interno di uno spazio virtuale, grazie alla tecnologia dei dispositivi HTC VIVE, che permettono di vedere il mondo virtuale attraverso un visore ottico, oltre a “trasformare” l’ambiente che circonda l’utente in uno spazio 3D in cui muoversi liberamente. Realizzato in stretta collaborazione con il team curatoriale del Louvre, questa esperienza in realtà virtuale creativa consentirà al pubblico di tutto il mondo di ottenere nuove informazioni sulla Gioconda, rivelando dettagli invisibili a occhio nudo, oltre a fornire informazioni sulle tecniche utilizzate da Leonardo e sull’identità della donna dipinta. L’esperienza in VR sarà anche disponibile come versione domestica sul servizio di abbonamento digitale HTC, VIVEPORT, insieme ad altre piattaforme di realtà virtuale online, consentendo così al pubblico di tutto il mondo di “esperire” Mona Lisa: Beyond the Glass: la versione estesa di Mona Lisa: Beyond the Glass infatti trasporterà gli utenti dalle loro case al Louvre, e consentirà loro di entrare negli spazi del museo. L’esperienza include anche la fruizione di altre opere di Leonardo, offrendo così una visione più ampia dell’opera dell’artista.

LA REALTÀ VIRTUALE AL LOUVRE

“In occasione della mostra di Leonardo da Vinci e per la prima volta, il Louvre è lieto di presentare un’esperienza di realtà virtuale, in collaborazione con HTC VIVE Arts”, ha dichiarato Dominique de Font-Réaulx, Direttore del Dipartimento Interpretazione e Programmazione Culturale del Louvre. “Il pubblico potrà scoprire un’esperienza immersiva di un capolavoro straordinario. Questa collaborazione permetterà ai visitatori di incontrarsi e conoscere meglio la Gioconda stessa, al di là dei miti e delle leggende che l’hanno accompagnata per più di 500 anni”. 

– Desirée Maida

Parigi // dal 24 ottobre 2019 al 24 febbraio 2020
Leonardo da Vinci
Louvre
Rue de Rivoli
www.louvre.fr

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.