Un fotografo finlandese da Photology a Milano. L'adesione parallela di riquadri spaziali obbliga l'occhio a non indugiare di fronte a barriere strutturali. Camere prospettiche e realtà concentriche svelano, fino al 29 luglio, gli orli della profondità.
È in dirittura d’arrivo a Modena la Fondazione Fotografia voluta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e affidata a Filippo Maggia. Ma non c’era già?, vi chiederete. Non proprio, e non a caso – tanto per citare un...
Fotografo, art director, musicista. Oltre che rivoluzionario delle riviste di moda. Harri Peccinotti è il protagonista di una mostra alla Tethys Gallery di Firenze. Sono esposte fino al 4 luglio una serie di opere fondamentali sul fascino femminile.
L’ultima svolta nella carriera di David LaChapelle? Incontrare il gusto del pubblico asiatico. Se la ricchezza e il mercato dell’arte stanno migrando a Oriente, il famoso fotografo non si lascia sfuggire l’occasione di allargare la propria audience, e i...
È una promessa datata più di trent’anni fa, quella che la Fondazione Marconi di Milano arriva ad assolvere. Ripubblicando, esattamente come avrebbe voluto Man Ray, le 50 fotografie scattate alla moglie Juliet, tra il 1941 e il 1955. Un’occasione unica, fino al 22 luglio, per vedere dal vero questi delicatissimi “esercizi di stile”.

CSI:Kabul

Alla Tate Modern, l’Afghanistan come scena del delitto negli scatti di Simon Norfolk e John Burke. Due fotografi inglesi che collaborano, diciamo così, a distanza di 140 anni. Una mostra atipica, fino al 10 luglio.
Cenni storici. Usa, 2007/2008. Una reazione a catena innescata dalla congiuntura economica negativa e dall’esplosione della bolla dei mutui subprime scatena la famigerata “crisi dei mutui”. Migliaia di famiglie vengono sfrattate, il mercato immobiliare ed edilizio è paralizzato. Lo scenario a Milano, da Camera16 fino al 23 luglio.
Ouverture a tutta varietà per il museo parigino, che accoglie la bella stagione con due mostre dai toni decisamente contrastanti. Due autori opposti per interessi e ispirazione, che coprono la scena fotografica nella sua totalità. Sono Claude Cahun e Santu Mofokeng, in parete fino al 25 settembre.
... ma fanno o, meglio, vedono. Quattro grandi interpreti della fotografia degli ultimi decenni da In Arco, a Torino. Fino a metà luglio con Candida Höfer, Vanessa Beecroft, Cindy Sherman e Francesca Woodman.
Sette fotografi riuniti per omaggiare due grandi maestri: Andres Serrano e Jürgen Schadeberg. Insieme per scoprire la preziosità e la perizia dell’oggetto fotografico. In mostra a L’Ariete di Bologna, fino al 30 luglio.
Biennale di Venezia a parte, giugno è sempre un mese particolarmente caldo, sul fronte delle mostre e in generale delle iniziative legate alle arti. Musei, centri d’arte, istituzioni varie pronti a sparare le loro cartucce in vista della stagione...
Il Compasso d’Oro stanato da Milano. In nome dell’Unità Nazionale. Il design Made in Italy arriva nella Capitale con due esposizioni che trovano nel “saper fare italiano” una chiave di coesione e identità comune.