Philippe Daverio

È morto a Milano lo storico dell’arte Philippe Daverio. Aveva 71 anni

Morto a Milano lo storico dell'arte, divulgatore, saggista, personaggio politico Philippe Daverio. Aveva condotto su Rai3 la striscia Passepartout
Ai Weiwei

Scivolone di Ai Weiwei su Instagram: “Coronavirus come la pasta, sarà diffuso dagli italiani”

Il celebre artistar cinese ha pubblicato sul proprio profilo social un post – in teoria ironico, in pratica un flop – che attribuisce la paternità della pasta e del virus influenzale ai cinesi, mentre agli italiani andrebbe il merito nel primo caso (e la colpa nel secondo) della loro diffusione in tutto il mondo
Uffizi, Sala 35 - Nuova sala di Leonardo. Courtesy Gallerie degli Uffizi

#iorestoacasa: i musei rispondono all’emergenza Covid-19 con tanti contenuti online. La guida

Dal MAMbo di Bologna a Palazzo Barberini Roma, fino alla Peggy Guggenheim Collection di Venezia e agli Uffizi di Firenze. Ecco tutte le iniziative online dai musei italiani durante l’emergenza contagio da Coronavirus.
Chiara Fumai, Harry Houdini reads Valerie Solanas, 2013 - Apalazzogallery, Brescia - Miart 2015

Morta a 39 anni l’artista Chiara Fumai. Tragedia per l’arte italiana

I funerali si terranno il 17 agosto alle 17 nella Chiesa del Sacro Cuore di Bari. Una tragedia per l’arte contemporanea italiana che perde una delle artiste emergenti più interessanti e promettenti.
Mare 2020 - La misura e il paesaggio, courtesy Arteprima Progetti

Un architetto e un artista propongono un progetto per le spiagge. Distanziamento ad alveare

L’architetto Raffaele Giannitelli e l’artista Filippo Riniolo hanno pensato ad un sistema ad alveare per contenere ombrelloni e piante autoctone: nel rispetto delle distanze e dell’ambiente
Christo in his studio with a preparatory drawing for The Mastaba, 2012. Photo: Wolfgang Volz © 2012 Christo

È morto Christo, il celebre artista che impacchettava il mondo

Si è spento per cause naturali nella sua casa di New York a 84 anni. A settembre avrebbe dovuto impacchettare l’Arco di Trionfo a Parigi. Ripercorriamo qui la sua vicenda umana e artistica.
David Leverett, State of change, 1973. Tate London © David Leverett

Morto per Coronavirus David Leverett, poetico esponente della Pittura Analitica

L’artista britannico è scomparso lo scorso 20 aprile a causa del Coronavirus. Ne ripercorriamo la vita e la carriera, con il ricordo della sua gallerista italiana Hélène de Franchis
Marisa Merz - Ph. courtesy La Biennale di Venezia

Muore a Torino Marisa Merz. Esponente dell’Arte Povera, era una delle più grandi artiste...

È scomparsa nella sua Torino, dove è nata e ha mosso i primi passi da artista. Nel 1950 incontra Mario Merz, di cui diventerà la moglie, e dagli anni Sessanta inizia la sua attività artistica che la renderà celebre in tutta in Europa. Nel 2013 ha ricevuto il Leone d’Oro alla carriera della Biennale di Venezia
Banksy a Venezia. Ph. Courtesy Banksy - www.banksy.co.uk

Banksy allestisce una bancarella abusiva a Venezia. Il video pubblicato dallo street artist

Banksy ha allestito una bancarella abusiva di dipinti sulle sponde di Piazza San Marco, ma i vigili lo colgono in flagrante. Sullo sfondo, la polemica contro la Biennale e la presenza delle navi da crociera in Laguna…
Jackson Pollockvideo

Cosa rende importante l’opera di Jackson Pollock? Un video lo spiega

L'arte astratta è sempre stata oggetto di scherno, soprattutto tra il pubblico meno avvezzo ai linguaggi del contemporaneo. In questo video, che proprio a questo pubblico si rivolge, si cerca di spiegare perché Jackson Pollock è un grandissimo pittore. Oggi come ieri
A sinistra, Gino De Dominicis; a destra, Francesco Gennari

Lezioni di critica #6. Stori(ell)a dell’Arte Italiana d’inizio millennio (III)

Prosegue la ricognizione di Roberto Ago sull’arte italiana contemporanea. Stavolta a finire sotto i riflettori sono cinque “giovani vecchi”. Personalità che hanno copiato i maestri riuscendo nell’impresa.
Gerhard Richter Paintingvideo

La pittura di Gerhard Richter in un documentario

La magia della pittura raccontata sullo schermo da Corinna Belz, la regista tedesca che è riuscita a convincere Gerhard Richter ad aprire le porte del suo studio. Il risultato è un film emozionante. Vi mostriamo il trailer