Geek Chic

Pensate ancora ai nerd come a un gruppo ragazzini brufolosi e asociali? Siete fuori strada. Da qualche anno, ormai, la tecnologia è diventata trendy, e sono comparsi i “geek”, la loro versione elegante e socialmente inserita. La moda e il design non mancano di prendere ispirazione.

Questo non è Louis Vuitton

SEMBRA MA NON È
A uno sguardo distratto potrebbe sembrare una semplice maglietta griffata Louis Vuitton, con l’inconfondibile monogramma dorato su sfondo marrone. Ma, se si fa più attenzione, si scopre che i simboli non sono proprio gli stessi. Tra pi greco, pulsanti di accensione del pc e molto altro…
www.threadless.com

Chao & Eero Jewel

FACCINE D’ARGENTO
Le emoticon sono diventate ormai parte integrante del linguaggio scritto e invadono le chat, i messaggi di posta elettronica e gli sms. Per chi voglia portare le proprie emozioni “simboliche” anche addosso, magari con un gioiello, ci sono i simpatici anelli con le faccine realizzati dai finlandesi di Chao & Eero Jewel.
www.chaoandeerojewel.com

Christian Louboutin

ROSSO RUBINO E VERDE CIRCUITO
Il rosso è il colore distintivo delle calzature firmate Christian Louboutin, che deve alla ormai mitica suola rubino gran parte della sua fama. Stavolta lo stilista francese si cimenta con le sneaker e prende ispirazione da… una scheda madre. Il prezzo, però, è decisamente proibitivo (1.295 dollari!).
www.christianlouboutin.com

Apple Mirror

APPLE DELLE MIE BRAME
Per gli apple-maniaci questo accessorio è irrinunciabile. Uno specchietto da borsa che somiglia in tutto e per tutto alla versione “air” dei famosi portatili dell’azienda di Cupertino. E vista la tendenza a rimpicciolire i gadget tecnologici, qualcuno potrebbe addirittura scambiarlo per un vero Macintosh.
www.amazon.com/gp/aw/d/B00776MDMI

Survival of the Hippest

USERNAME PREZIOSI
Una volta si portavano al collo medagliette con il nome, il segno zodiacale, la data di nascita o il gruppo sanguigno. Oggi la nuova versione potrebbe contemplare il nostro username su Facebook, il nostro indirizzo e-mail o l’url del nostro blog. Ci hanno pensato quelli di Survival of the Hippest, che realizzano collane in oro e argento con il Twitter-nome o l’hashtag preferito.
www.survivalofthehippest.com

Thinkgeek

CRAVATTE A 8-BIT
Cosa c’è di più trendy dell’estetica dei videogiochi d’antan? Colori accesi e pixel bene in vista per la linea di cravatte disegnate da Thinkgeek, mecca online di tutti gli appassionati del genere. Con questo accessorio il vostro look “ a bassa risoluzione” sarà unico e inconfondibile.
www.thinkgeek.com

iCufflinks

I-GEMELLI
Si chiamano iCufflinks e sono una coppia di gemelli molto speciale. Ispirati al pulsante di accensione dei computer Macintosh – di cui scimmiottano anche lo stile levigato e metallico – questi gemelli vi marchieranno senza possibilità di errore come Apple-adepti.
www.adafruit.com

 

Nicole Lindner

FASHION 3D
Siete amanti del cinema tridimensionale? Con questo abitino, da accoppiare rigorosamente con gli occhiali rosso-blu, potrete sfoggiare la vostra passione anche indossandola. Lo produce la newyorchese Nicole Lindner, titolare di un negozio online su Etsy.
www.etsy.com

Black Milk Clothing – Artoo Swimsuit

COSTUMI ROBOTICI
Dal genio dei designer di Black Milk Clothing, piccola azienda australiana che produce capi di abbigliamento e accessori a dir poco originali e li vende in un funzionale shop online, ecco una proposta per l’estate. Si chiama Artoo Swimsuit ed è un ironico robo-costume ispirato a Star Wars.
www.blackmilkclothing.com

And Design

L’ORA (IN)ESATTA
L’orologio da polso è un accessorio in estinzione. In un’epoca in cui siamo sempre accompagnati da computer, tablet e smartphone, è diventato superfluo portare al polso un oggetto destinato a svolgere un’unica funzione: dirci l’ora. Ma, si sa, tolta l’utilità, resta il fattore estetico. Allora perché non optare per un (difficile) orologio pixeloso?
www.anddesign.jp

Valentina Tanni

 

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #10 

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua inserzione sul prossimo Artribune 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020). Collabora con la redazione di Artribune dalla sua fondazione.