24 curatori, il lockdown e il futuro di un mestiere complesso

Il periodo di isolamento dettato dal famigerato COVID-19 ha creato non pochi squilibri all’interno di un mondo delicato come quello dell’arte. Posticipazioni, cancellazioni e rimodulazioni di eventi e mostre sono stati protagonisti indiscussi di questo periodo. Ma, in tutta questa pseudo inattività, a cosa hanno pensato e a cosa hanno lavorato i curatori?