BOOM! Tags&Comics, il festival che porta l’arte in un centro commerciale

Al via negli spazi del Quasar Village di Corciano, in provincia di Perugia, il festival BOOM! Tags&Comics combina arte e sostenibilità.

Tags&Comics. Danijel Zezelj, Redux (Quasar Village 2019)
Tags&Comics. Danijel Zezelj, Redux (Quasar Village 2019)

BOOM! Tags&Comics ‒ Sound and Visual Art Festival  è un  evento culturale itinerante organizzato da Archi’s Comunicazione, agenzia umbra di comunicazione e organizzazione eventi. L’obiettivo del festival, nato nel 2015, è sempre stato quello di  riqualificare e rivitalizzare, attraverso i linguaggi dell’arte contemporanea, del disegno dal vivo e della musica, le periferie cittadine partendo dai centri commerciali, solitamente visti come non-luoghi in cui è difficile coltivare la socialità. Ne abbiamo parlato con  Luca Broncolo, CEO di Archi’s Comunicazione.

Il festival è alla sua sesta edizione, ci potete raccontare come si è evoluto, come è cambiato nel corso degli anni?
BOOM! Tags&Comics è un contenitore creativo, un festival pensato come itinerante e gratuito, che valorizza  i linguaggi dell’arte, della musica, della danza, di tutte quelle performance espressive prodotte dal substrato urbano come opportunità di aggregazione sociale. Per definizione, Tags&Comics reca in sé le premesse di una continua evoluzione sin dalla prima edizione. Il festival è prodotto dal centro commerciale Quasar Village ed è organizzato da Archi’s Comunicazione. La direzione del Centro ha creduto sin da subito in questo progetto mettendo a disposizione risorse e spazi e, per la prima volta in Umbria, un Village commerciale si è fatto promotore di arte, cultura e socialità. Tags&Comics nasce dalla volontà di riunire in un unico format la cultura dell’universo hip hop e quella del fumetto: all’inizio abbastanza separati, tanto che le prime edizioni della manifestazione riportavano il payoff “Festival della Street Art e del Fumetto”.

E poi?
Successivamente abbiamo deciso di svincolare il festival da una necessaria cesura tra le arti, iniziando a ragionare a una manifestazione che valorizzasse tutta la musica e le arti visive, continuando a muoverci nell’ambito di alcuni generi di riferimento per il festival, come la cultura hip hop, la musica elettronica e le arti visive complessivamente intese. A questo proposito abbiamo aggiornato il payoff in “Sound and Visual Art Festival”.
Il festival cresce di anno in anno, in forme, innovazioni, contenuti.

Tags&Comics. Jam Session. Photo di Riccardo Giommetti (Quasar Village – 2016)
Tags&Comics. Jam Session. Photo di Riccardo Giommetti (Quasar Village – 2016)

LA NUOVA EDIZIONE DI BOOM! TAGS&COMICS

In questa edizione cosa troveranno gli spettatori?
Siamo certi che anche per questa sesta edizione i visitatori possano ricevere molteplici stimoli dalla compresenza di tanti artisti impegnati in diverse performance.
Quest’anno ad esempio, dopo anni di interventi su pannelli in legno, abbiamo inserito la realizzazione di una vernice murale nel parcheggio sotterraneo del Village; abbiamo previsto delle attività ludiche per bambini con la realtà aumentata; un live drawing sonorizzato su pannelli; degli interventi artistici sulle vetrine dei punti vendita del Quasar Village. La vernice murale, i due pannelli risultato del live drawing in programma quest’anno e Redux – l’opera di Danijel Zezelj realizzata in occasione dell’edizione 2019 – saranno il punto di partenza di uno spazio espositivo ricavato nel parcheggio interrato del Quasar Village: lo “Spazio Artistico Sotterraneo”, in cui verranno esposte le opere di Tags&Comics di questa e delle prossime edizioni. Questo spazio verrà inaugurato domenica 27 settembre, in concomitanza anche del sesto anniversario del Quasar Village.

Quali sono gli artisti e i nuclei tematici del festival?
Tutte le performance artistiche di questa edizione seguiranno una linea tematica principale: “Animali fantastici”, la storia paleontologica dell’area geografica del territorio del comune di Corciano, reinterpretata in chiave fantasy.
Tags&Comics  negli anni ha ospitato  artisti di riferimento della scena nazionale e internazionale, al fianco dei quali si sono espressi i migliori illustratori umbri e le brillanti realtà artistiche locali legate al mondo della musica, del writing e della Street Art, della breakdance e dello skating: siamo così riusciti a qualificare il programma con ospiti di primo piano, mantenendo un forte e determinante legame con il territorio.
Paolo e Pablo, due storici artisti perugini, realizzeranno la vernice murale, mentre il live drawing sonorizzato e l’intervento artistico sulle vetrine sarà a cura di Becoming X – Art + Sound Collective, collettivo composto da oltre trenta artisti, nato a Perugia ma attivo da anni in tutta Italia.

Quali sono stati i momenti più difficili e delicati dell’organizzazione di questa edizione, a causa della pandemia?
Stiamo lavorando già da diversi mesi con la direzione del Quasar Village al progetto di questa sesta edizione. Anche durante la complicata fase del lockdown, tra metà marzo e i primi di maggio, non abbiamo mai smesso di lavorarci, cercando di riflettere costantemente su scelte artistiche percorribili per organizzare la manifestazione in sicurezza per tutti. La pandemia ci ha comunque costretto a posticipare il festival, previsto per maggio. Le misure anti Covid-19 hanno reso indispensabile limitare al minimo la possibilità di assembramenti, ma siamo comunque riusciti a organizzare un festival che può garantire il massimo della partecipazione e fruibilità nella massima sicurezza per i visitatori.

Tags&Comics. Breakdance battle. Photo di Riccardo Giommetti (Quasar Village 2016)
Tags&Comics. Breakdance battle. Photo di Riccardo Giommetti (Quasar Village 2016)

BOOM! TAGS&COMICS E L’AMBIENTE

Il festival è particolarmente attento all’ambiente: in che modo?
Sempre nell’ottica di innovare e osare di edizione in edizione, abbiamo progettato un intervento artistico unico ed esclusivo per un centro commerciale. Utilizzeremo infatti delle vernici che hanno la capacità di assorbire smog e CO2 presenti nell’aria, purificandola: le vernici AirLite, azienda partner di questa sesta edizione di Tags&Comics.
Il parcheggio sotterraneo è uno spazio in cui transitano tante auto ma anche tante persone, in quanto collegato allo sbarco dei tappeti mobili che danno accesso al Village. Questo intervento risponde a molteplici finalità: prendersi cura del benessere dei visitatori; qualificare artisticamente un’area di sosta e passaggio del Village, realizzando un punto d’interesse per tutti i visitatori; sensibilizzare al bello la comunità dei frequentatori del Quasar Village e le giovani generazioni all’arte.

Una delle edizioni che ricordate con maggiore emozione (se c’è) e perché.
Ricordiamo ogni edizione con emozione: ciascuna ha, a suo modo, lasciato in noi uno splendido ricordo e speriamo anche in chi vi ha partecipato come pubblico e come artista.
La prima, nel 2015, per il lancio, per la novità, per aver portato in città un simile appuntamento, quelle successive per i numerosi e diversi ospiti di caratura nazionale e internazionale, come l’edizione con Danijel Zezelj nel 2019, con i Dsa Commando e Inoki Ness nel 2018, quella con Egreen nel 2017, quella con Sualzo e Martoz nel 2016.
Gli artisti e i collettivi locali hanno sempre garantito supporto e partecipazione al festival: ricordiamo anche e soprattutto questa vicinanza. Sono nate tante relazioni e si sono sviluppate molte idee a partire da questo grande contenitore creativo.

Cosa vi aspettate dall’edizione di quest’anno?
Ci aspettiamo un ulteriore step nella presa di consapevolezza della potenzialità e della forza di questo festival, sia da parte dei partner che da parte del pubblico, così da consolidarne il posizionamento e porre le basi per un ulteriore sviluppo. Soprattutto ci aspettiamo di lasciare nella comunità un segno e di sostenere un processo di sensibilizzazione rispetto a questioni legate alla salute delle persone e alla salvaguardia e rispetto dell’ambiente, nell’ottica di un più ampio concetto di sostenibilità diffusa. Con questa edizione di Tags&Comics, vogliamo offrire uno stimolo importante rispetto alla considerazione della condivisione della cultura, per la quale un Village commerciale si è messo a disposizione per la sua diffusione.

Progetti per il futuro?
Vogliamo crescere e continuare a lavorare nella direzione della qualità delle relazioni che abbiamo creato e svilupparne di nuove, con l’obiettivo di proporre una manifestazione sempre innovativa. L’obiettivo è di riuscire a rendere Tags&Comics definitivamente indipendente e itinerante, non vincolandolo solo ai luoghi in cui lo abbiamo già organizzato.

Alessia Tommasini

www.tagsandcomics.com

Evento correlato
Nome eventoBoom! Tags and Comics
Vernissage25/09/2020
Duratadal 25/09/2020 al 27/09/2020
Generiperformance - happening, musica, fumetti, street art, danza
Spazio espositivoQUASAR VILLAGE
IndirizzoVia Aldo Capitini 8 06073 - Corciano - Umbria
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alessia Tommasini
Sono veneta di nascita, ho abitato per anni a Roma e ora a Firenze. Mi sono laureata in Filosofia a Padova e subito ho cominciato a muovere le mie prime esperienze nel campo della creatività e dell'arte, formandomi come editor, organizzando interviste e frequentando parallelamente una scuola di giornalismo. A Roma, mi sono specializzata come content curator e per quattro anni sono stata Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa di Studenti.it. Sono entrata in contatto con tutti i Centri Media nazionali per pianificare ogni tipologia di ADV online. In seguito, per cinque anni come responsabile media di una agenzia di comunicazione e creativa di Roma, che ha puntato, attraverso blog e social, a raggiungere e far conoscere artisti, creativi, designer, fotografi, illustratori, street artist italiani. Ho fondato nel 2018 il brand Just By Now!, agenzia media di digital PR per le startup creative, a favore di un rilancio creativo e artistico in Italia e all’estero.