Street art a Mantova: un museo a cielo aperto con più di 20 murales sui palazzi. Le immagini

È giunta al termine la terza edizione di Without Frontiers, il festival di riqualificazione urbana nel quartiere periferico Lunetta di Mantova, con 8 nuove opere di arte pubblica per oltre 20 murales sui palazzi della città

Si è appena conclusa la terza edizione di Without Frontiers – Lunetta a Colori, il festival di riqualificazione urbana e valorizzazione culturale di Mantova, attraverso interventi sulle facciate dei palazzi della città di artisti provenienti da tutto il mondo. Un progetto – quello curato da Simona Gavioli e Giulia Giliberti e organizzato dall’associazione Caravan SetUp, in collaborazione con l’associazione culturale torinese Il Cerchio e le Gocce, con il supporto del Comune di Mantova e del Gruppo Tea – che cresce di anno in anno in maniera esponenziale. I murales sono arrivati, infatti, a quota oltre 20 (con 8 nuove opere di arte pubblica, tra cui un intervento di 826 metri di superficie realizzato ad aprile dall’artista Joys), trasformando completamente la fisionomia del quartiere Lunetta alla periferia Nord di Mantova, che ad oggi costituisce un vero e proprio museo a cielo aperto. Gli artisti coinvolti quest’anno – Joan Aguilò, Boogie Ead, Corn79, Ericailcane – Bastardilla, Mach505, Made514, Molis, Peeta e Sebas Velasco – sono stati chiamati ad arricchirne l’universo visivo, legandosi al progetto curatoriale Una Nuova Pelle, per raccontare il lento, ma crescente, cambio di pelle che sta coinvolgendo il quartiere. Ecco le immagini.

– Claudia Giraud

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).