Street Art contro il terrorismo. A Milano i murales riempiono le barriere anti sfondamento piazzat

Graffito libero sulle barriere anti carro sull’asse Duomo–Darsena e in zona Gae Aulenti–Isola. Un’iniziativa del Comune di Milano per scongiurare la paura del terrorismo con l’arte

Street Art contro il terrorismo a Milano
Street Art contro il terrorismo a Milano

Si espande a macchia d’olio a partire dal Duomo, l’iniziativa di Street Art diffusa nel comune di Milano: i new jersey ubicati in tutta la città per questioni di sicurezza – le barriere anti carro in cemento armato che dovrebbero servire come misura anti sfondamento nel caso si ripetesse un attacco simile a quello accaduto a Berlino lo scorso 19 dicembre, con 12 morti e oltre 40 feriti investiti da un camion al mercatino di natale – sono diventati in pochi giorni opere d’arte che arricchiscono il patrimonio artistico della città. L’assessore alla Sicurezza Carmela Rozza spiega: “abbiamo deciso di partire con l’iniziativa subito dopo la cattura di Anis Amri a Sesto San Giovanni, per far vivere un Natale più sereno ai cittadini nonostante l’insidia terrorismo”.

PRIMO INTERVENTO IN PIAZZA DUOMO

Il primo intervento è partito in Piazza del Duomo con l’opera Navidad realizzata da Manu Invisible, lo street artist originario di Cagliari e “mascherato” (lo contraddistingue, infatti, una maschera nero lucido dalle forme taglienti, ispirata alla geometria e alla notte) che attraverso sfumature cromatiche ha voluto simboleggiare la famiglia dipingendo due renne (madre e figlio): “Navidad è un’opera realizzata per il Comune di Milano“, spiega l’artista, “destinata a raffigurare il calore familiare in un periodo storico colmo di crudeltà e violenza”. In seguito Manu Invisibile è intervenuto anche sui prefabbricati ubicati in Piazza Fontana e ai piedi del Bosco Verticale situato nel Centro Direzionale di Milano, ai confini del quartiere Isola. A partecipare all’iniziativa, inserita nel progetto del Comune di Milano Muri liberi – l’elenco degli spazi disponibili a essere dipinti da murales in modo del tutto libero – anche il writer Frode che ha raffigurato attraverso una visione personale un riccio, Berto 191 che ha dipinto un paesaggio boschivo e altri artisti in varie zone della città, ma prevalentemente sull’asse Duomo –Darsena e in zona Gae Aulenti – Isola. Eccone alcune immagini…

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.