Il museo diffuso di fotografia Fotografiska si espande da Stoccolma a Shanghai, Berlino e Miami

Fondato nel 2010 e con sedi nella natia Stoccolma, New York e Tallin, il museo privato tematico annuncia aperture a Shanghai, Berlino e Miami tra il 2022 e il 2023

Museum Fotografiska, Stockholm
Museum Fotografiska, Stockholm

Si appresta a diventare uno dei più articolati musei privati al mondo Fotografiska, istituzione nata a Stoccolma nel 2010 dedicata alla fotografia, all’arte, alla cultura e all’intrattenimento in generale, con negozi, ristoranti e caffè che ne fanno un luogo aperto a pubblici di differenti target, con mostre ed eventi mainstream, come le retrospettive su Annie Leibovitz, David LaChapelle, Irving Penn, Helmut Newton, Sarah Moon, Nick Brandt e Andres Serrano, oltre a progetti rivolti alla promozione della fotografia emergente. Nel 2019, Fotografiska ha aperto le sedi di New York e Tallin, e di recente ha annunciato l’ampliamento dei suoi avamposti da tre a sei: tra il 2022 e il 2023 il museo infatti aprirà nuovi spazi a Shanghai, Berlino e Miami“L’idea di Fotografiska è sempre stata quella di invitare un pubblico culturalmente curioso a fruire l’arte in un ambiente accogliente”, dichiara Yoram Roth, presidente esecutivo della società madre di Fotografiska CultureWorks. “In Fotografiska introduciamo l’ospitalità e la comunità nell’esperienza complessiva, e sappiamo che i sentimenti di appartenenza, connessione e ispirazione dalla fotografia si tradurranno in tutto il mondo”.

FOTOGRAFISKA SBARCA IN ASIA. LA NUOVA SEDE A SHANGHAI

È prevista il prossimo autunno l’apertura di Fotografiska Shanghai, rappresentando così il primo avamposto a Oriente dell’istituzione. Il nuovo museo inaugurerà vicino all’area di Suzhou Creek, quartiere in posizione centrale e di recente protagonista di un rapido sviluppo urbanistico. Il museo sorgerà all’interno di un ex magazzino la cui costruzione risale ai primi del Novecento e utilizzatpo come deposito di generi di prima necessità. Il magazzino si sviluppa su quattro piani, per 4.637 metri quadrati di spazio adibito a mostre ed eventi, oltre a ospitare un concept store, un ristorante, un lounge bar con vista sul fiume e sul famoso magazzino di Sihang nelle vicinanze. A progettare Fotografiska Shanghai è Neri & Hu, pluripremiato studio di architettura con sede proprio in città.

FOTOGRAFISKA A BERLINO

Aprirà subito dopo la sede di Shanghai, quindi entro la fine del 2022, Fotografiska Berlino, negli spazi dell’ex grande magazzino in Oranienburger Strasse, poi diventato noto negli anni Novanta come Kunsthaus Tacheles, spazio artistico che ha avuto un impatto considerevole sulla scena creativa della città. Adesso l’edificio è in fase di ristrutturazione con un progetto a firma di Herzog & de Meuron e dallo Studio Aisslinger.

FOTOGRAFISKA A MIAMI

Inaugurerà nel 2023 l’avamposto di Fotografiska a Miami, anche in questo caso un ex magazzino adibito a mercato e centro di distribuzione di generi alimentari, situato nel quartiere di Allapattah, a ovest di Wynwood. Vicino di casa di Superblue e della Collezione Rubell, il nuovo museo contribuirà così all’incremento dell’offerta artistica del distretto, con i suoi quasi 4mila metri quadrati di spazi che comprendono un cortile esterno e un giardino sul tetto.

– Desirée Maida

www.fotografiska.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.