La forza delle donne afghane nella mostra di Fatimah Hossaini a Lecce

La forza e la resilienza delle donne afghane, immortalate da Fatimah Hossaini, costituiscono il fulcro tematico di “Beauty amid War”, la mostra dell’artista iraniana inaugurata all’Accademia delle Belle Arti di Lecce.

Sguardi intensi, fieri, profondi, che squarciano il silenzio dell’oppressione esprimendo forza e resilienza. Sono gli occhi delle donne afghane che vivono in zone di guerra, ritratte da Fatimah Hossaini, attivista e fotografa iraniana, ospite il 22 ottobre scorso dell’Accademia delle Belle Arti di Lecce per inaugurare la personale Beauty amid War.
La mostra fotografica approda nella capitale del Barocco dopo Pechino, Teheran, New York e Parigi. Attraverso 18 scatti, tratti dalle collezioni Pearl in the Oyster e Khurasani Reflections, Fatima Hossaini ‒ attivista a favore dei diritti delle donne e dei rifugiati, curatrice, fondatrice di Mastooraat Organization, ente che sostiene l’arte, le donne e la pace, già insegnante di arte all’università di Kabul e rifugiata a Parigi per scampare alla dittatura ‒ ritrae volti di donne afghane appartenenti a diverse etnie: Pashtun, Tagiki, Hazara, Qizilbashes e Uzbeki.

Fatimah Hossaini, dalla serie Khurasani Reflections, 2015-18
Fatimah Hossaini, dalla serie Khurasani Reflections, 2015-18

LE FOTOGRAFIE DI FATIMAH HOSSAINI

La potenza della bellezza femminile, raccontata oltrepassando lo stereotipo della donna vittima e passiva, sottolineando le radici identitarie della cultura afghana, costituisce dunque, nella poetica della fotografa iraniana, l’antidoto alla violenza, alla guerra e alla cancellazione dei diritti umani fondamentali, barbaramente perpetrate dai talebani in Afghanistan. E non è stato facile ‒ come stigmatizza la stessa Fatimah Hossaini ‒ fotografare, per di più in contesti pericolosi, donne intimorite dalle norme sociali vigenti nella società afghana profondamente conservatrice, che concepisce come provocazione il semplice atto di posare per una foto. L’arte contemporanea costituisce, nella visione dell’artista iraniana, uno strumento di lotta contro l’oppressione a favore della parità di genere, foriera di un “messaggio al mondo, silenzioso ma potente, che narra la resilienza di milioni di donne afgane”.

Cecilia Pavone

Eventi d'arte in corso a Lecce

Evento correlato
Nome eventoFatimah Hossaini - Beauty amid War
Vernissage22/10/2021 ore 11
Duratadal 22/10/2021 al 22/11/2021
AutoreFatimah Hossaini
CuratoriEster MV Annunziata, Patrizia Dal Maso, Patrizia Staffiero
Generifotografia, personale
Spazio espositivoACCADEMIA DI BELLE ARTI DI LECCE
IndirizzoVia Giuseppe Libertini 3 - Lecce - Puglia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Cecilia Pavone
Giornalista professionista, Cecilia Pavone è nata a Taranto e ha conseguito la laurea in Filosofia con specializzazione in Storia delle Dottrine Politiche all'Università degli Studi di Bari. Nel suo percorso professionale giornalistico ha lavorato per il quotidiano "Nuovo Corriere Barisera" di Bari specializzandosi nel settore cultura e spettacoli. Tra le sue collaborazioni: "Il Settimanale" di Bari, "Il Resto del Carlino" di Bologna, "Exibart" dal 2007 fino al febbraio 2011, quando ha seguito Massimiliano Tonelli e Marco Enrico Giacomelli alla nuova testata d'arte "Artribune". Attualmente scrive anche su "Lobodilattice.com" e "Metalwave.com".