Black Lives Matter: le foto e il racconto delle proteste a Los Angeles di Fabiano Caputo

In seguito ai fatti di Minneapolis la protesta è dilagata in tutti gli Stati Uniti. Il fotografo e videomaker Fabiano Caputo ci racconta le manifestazioni di Los Angeles.

7 giugno 2020 la mattina a Compton City Hall manifestazione organizzata da @comptoncowboys e nel pomeriggio a Hollywood dove sono presenti circa 15.000 persone ©fabianocaputo
7 giugno 2020 la mattina a Compton City Hall manifestazione organizzata da @comptoncowboys e nel pomeriggio a Hollywood dove sono presenti circa 15.000 persone ©fabianocaputo

Secondo i dati del Washington Post, “Il tasso con cui gli americani neri vengono uccisi dalla polizia è più del doppio di quello degli americani bianchi”. La morte di George Floyd non è altro che la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Infatti da Minneapolis la protesta si è diffusa a macchia d’olio in tutto il paese. 

30 maggio 2020, scontri con la polizia a Beverly Blvd ©fabianocaputo
30 maggio 2020, scontri con la polizia a Beverly Blvd ©fabianocaputo

LE PROTESTE A LOS ANGELES: GLI SCONTRI A FAIRFAX DISTRICT

Il mio racconto comincia il 30 maggio a Los Angeles città dove vivo. Iniziano i primi scontri con la polizia in Fairfax District con diversi focolai sparsi in tutta la città.
Riesco a raccontare quello in Beverly Boulevard, la polizia utilizza lacrimogeni e proiettili di gomma contro i manifestanti. La stessa notte vengono saccheggiati negozi e appiccati incendi su Melrose Avenue. Il giorno successivo la scena è terrificante, negozi svaligiati e residui di incendi della sera precedente invadono le strade. Il grande gesto di solidarietà da parte dei cittadini in aiuto dei negozianti mi colpisce particolarmente. Le proteste continuano e viene applicato il coprifuoco in diverse aree della città per provare a placare i saccheggi. Gli arresti sono centinaia, anche tra i manifestanti pacifici.
Il 1 giugno Cory Palka, capo di una divisione della polizia di Los Angeles si inginocchia su Sunset Boulevard dimostrandosi solidale con i manifestanti, riuscendo nel suo intento di calmare gli animi e far rientrare tutti a casa prima del coprifuoco. 

5 giugno 2020, corteo pacifico da West Hollywood a Beverly Hills ©fabianocaputo
5 giugno 2020, corteo pacifico da West Hollywood a Beverly Hills ©fabianocaputo

LE PROTESTE A LOS ANGELES: LE RICHIESTE DEI MANIFESTANTI

Non è il solo a mostrare solidarietà per la causa. Il 2 giugno infatti un altro ufficiale si inginocchia con il capo dei manifestanti Quentan Mcguire, che mostra grandi doti di leadership sedando pacificamente le tensioni in atto tra gli altri manifestanti.
Il giorno dopo sono 12.000 le persone presenti per la protesta pacifica organizzata dal gruppo Black Lives Matter, che chiede la dimissione del procuratore distrettuale Jackie Lacey presso il municipio di Los Angeles.
Sono sempre più le persone di tutte le etnie che partecipano alle proteste in tutta Los Angeles. Citando Martin Luther King Jr.: “Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.”

Black lives Matter

-Fabiano Caputo

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Fabiano Caputo
Sono nato a Milano nel 1989, ma fino al conseguimento del diploma vivo a Sapri (SA). Mi sono laureato presso LABA a Firenze nel 2011. Dal 2012 viaggio tra India e Indonesia, da questi viaggi sono nate varie mostre fotografiche tra cui “Oriental Soul Express”, per la galleria Evasioni ArtStudio (22-29 novembre 2013). Nel 2014 mi sposto a Londra per un anno lavorando con l’amico Borondo, street artist spagnolo, da cui nascono più collaborazioni con la casa di moda “Valentino”. Dal 2015 mi trasferisco a Milano, qui capisco che l’ironia è la chiave per arrivare a un messaggio universale. Raccontando delle storie, mi concentro quindi sui gap del sistema. Nasce il progetto di Fashion Dummy. Tutt’ora collaboro con l’artista Edoardo Tresoldi scultore milanese, documentando a mio modo le sue istallazioni, viaggiando da una parte all’altra del globo come in America per il festival Coachella. Viaggio negli States per Il Burning Man 2018. Nel 2019 comincio a collaborare con l’artista Angelo Accardi, come content creator e social media marketer. Nel 2020 decido di trasferirmi a Los Angeles.