I “frammenti” di Stefano Cigada al Museo di Roma in Trastevere

Prima e matura mostra di un fotografo “amateur”. Milanese, classe 1963, Stefano Cigada presenta al Museo di Roma in Trastevere un nucleo molto coerente di immagini incentrate su “frammenti” della statuaria romana. Ma solo apparentemente. La mostra chiuderà il 15 marzo e al momento il museo non è accessibile al pubblico nel rispetto delle misure di contenimento sanitario adottate nelle ultime ore. Qui potete gustarvi alcune immagini.

Le ventuno immagini in bianco e nero, magistralmente impresse nella carta baritata, sono ventuno pagine di un diario di incontri. Da un lato uno scultore, lontano e ignoto artista di corpi statuari, che ci pervengono frammenti, nel loro millenario trascorso, nella loro immobile esposizione al tempo e alle sue ingiurie. Dall’altro il fotografo, che attende paziente la modellazione della luce naturale, che torna a esplorare le forme nel calendario del sole e delle sue ombre. Che protende silenzioso le sue lenti a incamerare quei lacerti di pietra come membra palpitanti, quelle ingiurie come ferite appena inferte.
Meticolosamente annota i suoi appuntamenti con la luce del sole: i luoghi, i giorni, le ore e i minuti in cui per un attimo si avvera l’emozione, in cui improvvisamente scatta la vita di quei brani, altrimenti condannati per sempre al silenzio della materia da cui provengono.
Nelle didascalie a margine delle stampe ricostruiamo le cronache dell’intensa relazione tra Stefano Cigada (Milano, 1963) e i sui frammenti, che si dilata a dimensione di struggente dialogo interiore con la memoria.

Alessandro Iazeolla

Evento correlato
Nome eventoStefano Cigada - Frammenti
Vernissage02/06/2020 no
Duratadal 02/06/2020 al 20/09/2020
AutoreStefano Cigada
CuratoreJill Silverman van Coenegrachts
Generifotografia, personale
Spazio espositivoMUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE
IndirizzoPiazza S. Egidio 1B - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alessandro Iazeolla
Alessandro Iazeolla (Roma, 1960), Architetto iscritto all’Ordine professionale dal 1988. Ha conseguito i diplomi di maturità classica e di maturità artistica. Attualmente è quadro direttivo di una società a controllo pubblico. Ha operato dagli Anni Ottanta nel campo della ricerca storico-archeologica e della documentazione d’arte con numerose pubblicazioni su libri e periodici specializzati. Si occupa di fotografia sperimentale e di storia della fotografia e ha tenuto corsi specialistici in istituti superiori. Collabora con la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Roma La Sapienza per seminari di studio sul rapporto tra percezione visiva e produzione artistica. È iscritto al Ruolo dei Periti e degli Esperti in Fotografia d'Arte presso la C.C.I.A.A. di Roma. È vicepresidente di un'associazione per la promozione dell'arte con sede a Roma.