Helmut Newton: un libro leggendario, una collezione privata, le foto dei tre ex assistenti

La Helmut Newton Foundation di Berlino presenta tre mostre eccezionali: Sumo, un volume fotografico sull’universo provocatorio del celebre fotografo tedesco, la collezione sua e della moglie, gli scatti dei suoi tre ex assistenti

Helmut Newton In my garage_Monte Carlo 1986_copyright Helmut Newton Estate
Helmut Newton In my garage Monte Carlo 1986 copyright Helmut Newton Estate

Venti anni fa, nel 1999, Taschen pubblica il suo primo libro d’arte monumentale, Sumo. Si tratta di un volume fotografico, quasi una autobiografia per immagini e un compendio artistico dell’universo provocatorio di Helmut Newton (Berlino, 1920–West Hollywood, 2004). Il progetto è curato nel 2000 dallo stesso famoso fotografo tedesco e dalla moglie June, realizzato nel grande formato 50×70 delle immagini originali. Dieci anni fa, nel 2009, la Helmut Newton Foundation allestisce un’insolita mostra dedicata a questa leggendaria pubblicazione: tutte le 460 pagine del libro sono appese incorniciate sul muro, fianco a fianco, in tre file una sopra l’altra. Oggi, Sumo è di nuovo in mostra a Berlino per presentare i famosi Big Nudes di Newton, gli scatti di moda per varie edizioni di Vogue, Elle, Stern e Vanity Fair, così come i ritratti di note attrici e artisti, come Liz Taylor, Jodie Foster, Salvador Dalí e Andy Warhol. La mostra è completata da una ripresa ampliata dell’esposizione di dieci anni fa, Three Boys from Pasadena, con le foto dei tre ex assistenti di Newton – Mark Arbeit, George Holz e Just Loomis – e da Photo Collection of Helmut and June, la celeberrima collezione fotografica privata di Helmut e June Newton, recentemente affidata alla Helmut Newton Foundation e ora in mostra per la prima volta. Le immagini…

-Claudia Giraud

Helmut Newton. Sumo / Mark Arbeit. George Holz. Just Loomis. Three Boys From Pasadena / Photo Collection of Helmut and June
Dal 7 giugno al 17 novembre 2019
Helmut Newton Foundation, Jebensstraße 2, 10623 Berlin

www.helmutnewton.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).

LEAVE A REPLY