La pagina Facebook di Humans of New York conta ben 18 milioni di follower, oltre a innumerevoli tentativi di imitazione. Partito nel 2010 come progetto di ricerca personale dell’ex broker Brandon Stanton, iniziato dopo l’improvvisa perdita del lavoro, HONY è oggi uno dei blog più seguiti del web. “Ho iniziato a scattare e a raccogliere citazioni e brevi storie da tutte le persone che incontravo, e successivamente ho cominciato a pubblicare alcune di queste frasi accanto alle fotografie. Insieme, le immagini e le didascalie, andavano a formare un ritratto vibrante di queste persone”, racconta l’autore. Oggi, dopo sette anni, durante i quali Stanton ha portato il suo obiettivo anche fuori dagli Stati Uniti, con viaggi in tutto il mondo, il racconto fotografico (che è anche uscito in forma cartacea come libro nel 2013) si trasforma in video, con l’uscita della web serie omonima.
1200 interviste raccolte in oltre 4 anni di lavorazione verranno trasmesse in 12 puntate su Watch, la nuova piattaforma video lanciata da Facebook, a partire da questa settimana.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020). Collabora con la redazione di Artribune dalla sua fondazione.