Anime centenarie. Le fotografie di Katja Snozzi a Ligornetto

Museo Vincenzo Vela, Ligornetto – fino al 31 marzo 2017. Volti di centenari, ritratti in pose spontanee, svelano tutta l’interiorità dei soggetti scelti dalla fotografa ticinese.

Katja Snozzi, Ritratti fotografici. Winkelmnn Olga
Katja Snozzi, Ritratti fotografici. Winkelmnn Olga

La mostra è il culmine di una campagna fotografica condotta da Katja Snozzi (Locarno, 1947) nel 2014 in Svizzera, con lo scopo di fotografare persone centenarie. Al centro dell’esposizione, trenta ritratti di grande formato, i cui soggetti sono presentati in maniera naturale, senza pose. Sui volti segnati dal tempo si possono leggere i diversi stati d’animo di ciascuno di loro, dalla malinconia alla gioia, sempre descritti con spontaneità. Ciascuno di loro trasmette il senso di un lungo passato alle spalle, come per esempio Elisa, originaria della valle Onsernone, che nei suoi anni giovanili è stata la bambinaia di Rebecca, la figlia di Rita Hayworth e di Orson Welles, da cui prende il titolo l’intera mostra. Gli scatti dialogano con alcune sculture di Vincenzo Vela, gessi originali dell’artista ticinese, personaggi di un tempo andato, accomunati alle fotografie da un forte naturalismo e da un’intensa introspezione psicologica.

Silvia Fusaro

Evento correlato
Nome eventoKatja Snozzi - La bambinaia di Rita Hayworth
Vernissage27/11/2016 ore 11 su invito
Duratadal 27/11/2016 al 31/03/2017
AutoreKatja Snozzi
Generifotografia, personale
Spazio espositivoMUSEO VELA
IndirizzoLargo Vincenzo Vela - Ligornetto - Ticino
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Silvia Fusaro
Silvia Fusaro (Varese, 1988) è laureata in Scienze dei Beni culturali all’Università degli Studi di Milano, con una tesi in Storia dell’arte dell’India e dell’Asia centrale sulla collezione del Gandhara al Museo di Arte Orientale di Torino. È da sempre interessata all’arte dall’antichità ai giorni nostri e alle differenze e comparazioni della produzione artistica nelle varie culture del mondo, nonché alla realtà culturale del proprio territorio. Ha collaborato con l’Associazione Amici di Piero Chiara all’interno del Festival del Racconto, premio letterario che si tiene annualmente a Varese, e ha collaborato presso musei e mostre come il Chiostro di Voltorre (Varese) e Palazzo Reale a Milano. Attualmente studia Storia e critica dell’arte all’Università degli Studi di Milano.