Dalì e Arp, tra Surrealismo e Dada. In Germania la prima mostra sulle affinità tra i due artisti

In arrivo a febbraio, presso l’Arp Museum Bahnhof Rolandseck di Remagen, una grande mostra che svela le affinità tra la figura seminale del Surrealismo e il membro fondatore del movimento Dada

Salvador Dalí (Figueres, 1904–Figueres, 1989), figura seminale del Surrealismo e Hans Arp (Strasburgo, 1887–Basilea, 1966), membro fondatore del movimento Dada, condividevano lo stesso senso dell’umorismo, misterioso ed enigmatico. Entrambi gli artisti hanno sviluppato il loro particolare linguaggio visivo nell’ambiente surrealista di Parigi, creando corrispondenze fortemente simboliche tra la figura umana e gli oggetti di uso quotidiano. La mostra in arrivo a febbraio presso l’Arp Museum Bahnhof Rolandseck di Remagen, in Germania, è la prima su larga scala che rivela la loro sorprendente vicinanza e sottolinea i parallelismi nelle loro opere: dal vocabolario di forme alla reinterpretazione degli oggetti, fino all’uso del corpo umano. Gli ovali morbidi e fluenti di Arp appaiono spesso come se fossero usciti direttamente da un dipinto di Dalí. I mondi pittorici surreali di Dalí, dall’apparenza spesso opprimente, assumono una nuova dimensione e leggerezza quando si contrappongono alla poetica giocosa di Arp. Attraverso questo dialogo con uno dei più importanti campioni del Surrealismo, questa mostra dimostra la portata decisiva dell’influenza reciproca tra i due artisti.

Claudia Giraud

Salvador DalÍ and Hans Arp. The Birth of Memory
Dal 16 febbraio al 16 agosto 2020
Arp Museum Bahnhof Rolandseck, Hans-Arp-Allee 1, 53424 Remagen, Germania
https://arpmuseum.org

Dati correlati
AutoriSalvador Dalì, Hans Jean Arp
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).